Claudia Marino, studente del dottorato internazionale in Biomedicina e Neuroscienze dell’Università di Palermo premiata al “18th Annual Forum on Aging“, tenuto lo scorso 2 dicembre, presso la University of Texas Medical Branch (UTMB) di Galveston, Texas, USA, il simposio annuale sull’invecchiamento, organizzato dal Sealy Center for Structural Biology and Molecular Biophysics.

Durante questo convegno, dottorandi e giovani ricercatori provenienti da tutto il Texas hanno presentato le proprie attività di ricerca inerenti le patologie correlate all’invecchiamento, e i migliori sette lavori – per altrettante categorie – sono stati premiati.

La dottoranda palermitana ha vinto nella categoria “Neuroscience”, per il lavoro svolto sul ruolo dell’Hsp60 nella patogenesi della malattia di Alzheimer.

«La dottoressa Marino sta svolgendo parte del suo progetto di dottorato all’UTMB di Galveston, come previsto dall’accordo di internazionalizzazione del dottorato – spiega il prof. Cappello – che la porterà a conseguire il doppio titolo di PhD (italiano e americano). Inoltre questo lavoro si inserisce su un più ampio progetto di collaborazione tra ricercatori dell’Università` degli Studi di Palermo, dell’Istituto di Biofisica del CNR di Palermo e dell’UTMB».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.