Il presidente dell’Ersu Palermo, Alberto Firenze, e la presidentessa dell’associazione senza scopo di lucro “Un Fiore per Giulia”, Teresa Vaiarelli, hanno sottoscritto una convenzione finalizzata, in particolare, ad aiutare gli studenti in situazioni economiche e sociali svantaggiate.

Nell’ambito dell’iniziativa, è stata istituita una borsa di studio (finanziata dall’associazione) e denominata “Un fiore per Giulia” da erogare a studenti orfani del lavoro; l’importo della borsa potrà variare, in base al reddito del vincitore, da un minimo di 1.739 euro a un massimo di 3.909 euro; allo studente vincitore verrà anche concessa la gratuità, per l’anno accademico, dei pasti presso le mense universitarie.

La borsa sarà concessa con le modalità previste nel “Bando di Concorso per l’attribuzione di Borse e servizi per il diritto allo Studio Universitario per l’anno accademico 2014/15”.

Potranno partecipare al bando gli studenti universitari iscritti a: Università di Palermo, Conservatorio Bellini di Palermo, Accademia di Belle Arti di Palermo, Libera Università Maria Santissima Annunziata (L.U.M.S.A.) di Palermo, Accademia di Belle Arti “Michelangelo” di Agrigento, Conservatorio “Antonio Scontrino” di Trapani, Accademia di Belle Arti “Kandinskij” di Trapani, Accademia di Belle Arti “Abadir” di S. Martino delle Scale, Istituto Superiore di Studi Musicali “Arturo Toscanini” di Ribera.

«L’istituzione della borsa di studio ‘Un fiore per Giulia’ – dichiara Alberto Firenze, presidente Ersu Palermo – vuole essere l’inizio di un percorso di ascolto e di collaborazione con il mondo dell’associazionismo e del volontariato con il quale lavorare concretamente per mettere in campo tutte le iniziative utili per rafforzare le azioni in favore degli studenti meritevoli e bisognosi. Un plauso va, intanto, all’associazione “Un Fiore per Giulia” per l’azione meritoria portata avanti».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.