Anche il rettore dell’Università degli Studi di Palermo, Roberto Lagalla, è stato invitato all’incontro che si terrà oggi, presso la sede della Presidenza della Regione a Palazzo D’Orleans, convocato dal’assessore regionale all’Istruzione e Formazione e vice presidente della Regione, Mariella Lo Bello.

Invitatati anche i presidenti dei tre Consorzi universitari di Agrigento, Caltanissetta e Trapani, e i tre Commissari straordinari dei Liberi Consorzi (ex province Regionali) delle tre province.

Si parlerà delle problematiche connesse alla sorte dei consorzi Universitari.

«Ritengo fondamentale il ruolo dei poli universitari decentrati per un complesso di importanti motivazioni – sostiene la Lo Bello – Permettono, infatti, l’utilizzo e la redistribuzione di risorse che arricchiscono il territorio sul quale insistono e che, diversamente andrebbero destinate ad altre province. Sono – afferma ancora – un grande aiuto per tutte quelle famiglie che non possono permettersi di mantenere gli studi dei figli fuori dalla città di residenza a causa degli esosi costi che ciò implica. Hanno lo scopo di radicare la cultura degli atenei sui territori che ne sono sprovvisti, arricchendo la formazione dei giovani e educandoli alla consapevolezza del ruolo della cultura, del suo valore e di quanto sia necessaria per la vita».

«Per questo sono determinata – conclude Mariella Lo Bello – come Assessore e come Vice Presidente della Regione, ad utilizzare tutti gli strumenti, le risorse e le idee, che possano essere messi in campo, affinchè non solo Agrigento, che è la mia città, ma anche Trapani e Caltanissetta possano mantenere in vita queste strategiche strutture. E il vertice ha proprio questo scopo».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.