L’Università degli Studi di Palermo, grazie a un progetto finanziato dal PON R&C 2007-2013, è ora in grado di svelare le frodi alimentari tramite analisi del DNA delle produzioni alimentari tipiche.

Tutte le informazioni nel video pubblicato da Vanessa Dioguardi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.