Ieri Norman Zarcone avrebbe compiuto 32 anni e per questo, alla sua memoria e al suo impegno per l’affermazione del merito come criterio di scelta e valutazione nel mondo accademico e fuori di esso, l’amministrazione comunale ha voluto che il 18 gennaio di ogni anno sia la Giornata del merito.

«Ad oltre quattro anni dalla tragica scomparsa di Norman – afferma il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando – continuiamo con la sua famiglia e con i suoi amici a batterci perché il merito e non l’appartenenza sia il criterio che ispira l’azione delle Amministrazioni, dell’Università, della Politica. Per questo abbiamo voluto che oggi e da oggi questa giornata sia, nel doveroso rispetto del dolore di una famiglia che mai potrà veder colmato il vuoto lasciato da Norman, una giornata di memoria ma anche e soprattutto di impegno per l’affermazione dei valori in cui quel giovane».

La giornata del merito, infatti, è stata stabilita con delibera della giunta comunale su indirizzo del primo cittadino.

Orlando lo aveva già anticipato, partecipando lo scorso 13 settembre (anniversario della morte del giovane dottorando senza borsa) alla fiaccolata annuale che parte dalla Facoltà di Lettere e si conclude allo “Spazio Generazione Norman” della cittadella universitaria.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.