L’Università di Palermo festeggia l’elezione a presidente della Repubblica di Sergio Mattarella, a lungo docente nella Facoltà di Giurisprudenza.

Oggi dalle 9:45 nell’aula Augusto Romano sarà, infatti, allestito un maxischermo nell’ex convento dei Teatini di via Maqueda, sede della Facoltà di Giurisprudenza oggi confluita nella Scuola di Scienze giuridiche ed economico-sociali.

Saranno presenti il rettore Roberto Lagalla, il presidente del dipartimento di Scienze giuridiche Giuseppe Verde, i vecchi allievi e colleghi di Mattarella e la comunità accademica.

Per l’occasione nell’ex convento saranno esposte le bandiere italiana ed europea e lo stendardo dell’Università di Palermo.

«Quest’iniziativa vuole dare solennità, attraverso la collegiale partecipazione dell’Ateneo – ha affermato Lagalla – alla particolare rilevanza della cerimonia che vede ascendere alla massima carica dello Stato un illustre palermitano, per lungo tempo docente di questa Università. Un’elezione che è un grande motivo di orgoglio per quest’Università».

Sergio Mattarella, laureatosi all’Università La Sapienza di Roma nel 1964, nello stesso anno è diventato assistente di Diritto parlamentare all’Università di Palermo, dove successivamente è stato professore associato e poi ordinario di Diritto costituzionale.

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.