La Cittadella universitaria di viale delle Scienze avrà da oggi un Mobility Store dell’Amat e due aree di parcheggio Car Sharing.

Entrambe le iniziative prendono il via da una convenzione siglata a dicembre dello scorso anno da Amat S.p.A. e Università di Palermo con lo scopo di ridurre il traffico in quella zona e favorire lo sviluppo di una mobilità sostenibile in città.

Alla cerimonia di inaugurazione che si è tenuta ieri mattina in viale delle Scienze hanno preso parte, tra gli altri, il Sindaco Leoluca Orlando, il Rettore Roberto Lagalla e il Presidente di Amat S.p.A. Antonio Gristina.

«Quello di oggi è un ulteriore passo avanti – ha dichiarato il Sindaco Leoluca Orlando – sia verso la mobilità sostenibile, sia per il funzionamento di un’azienda pubblica che gestisce un servizio pubblico, l’Amat, interamente di proprietà dell’Amministrazione comunale. Da oggi – ha concluso il Sindaco – avremo in totale circa 100 auto per il Car Sharing e arriveremo a 130 entro il mese di maggio, quando partirà anche il Bike Sharing».

Il Mobility Store, all’interno della Segreteria studenti, consentirà a coloro che frequentano la cittadella di acquistare in loco biglietti, abbonamenti e servizi di mobilità sostenibile Amat.

Le due aree parcheggio Car Sharing nei pressi del Polo Didattico e della Facoltà di Architettura, invece, faranno sì che la popolazione universitaria possa utilizzare il servizio di condivisione dell’auto, incrementato a partire da oggi di ben 56 nuove vetture con alimentazione a metano. Queste ultime si aggiungono alle 46 già in esercizio in città e rientrano nel Progetto Demetra (Development of Ecology System for Metro Transport).

Il progetto ha un valore complessivo di 4 milioni di euro. È finanziato dal Ministero dell’Ambiente per il 70 per cento e dall’Amat per il restante 30 e consentirà all’azienda trasporti cittadina di introdurre altre 24 auto elettriche entro la primavera ed entro qualche mese di avviare, inoltre, il servizio di Bike Sharing con 420 biciclette, distribuite in 37 ciclo-parcheggi.

«Oggi – ha detto il Rettore dell’Università di Palermo Roberto Lagalla – si è siglato un altro passo verso il progetto complessivo di mobilità sostenibile che il Comune e l’Ateneo di Palermo stanno cercando di estendere anche alle aree universitarie. È un momento in cui vogliamo spingere verso la mobilità responsabile anche per evitarne l’ingolfamento. Con l’iniziativa di oggi – continua Lagalla – si entra in una dimensione organizzativa più moderna ed ecologica che risponde ai trasporti efficaci ed efficienti dell’area urbana e della cittadella universitaria».

Grande soddisfazione è stata espressa anche da parte del Presidente di Amat S.p.A. Antonio Gristina che ha precisato: «Per il servizio di Car Sharing stiamo utilizzando risorse pubbliche e non abbiamo distolto fondi da altri servizi».

Qui il piano tariffario riservato al personale docente/non docente Unipa.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.