Manager in aziende turistico – alberghiere ed enogastronimiche e giovani imprenditori in grado di guidare da soli la direzione di una struttura ricettiva, come un bed & breakfast, o una società di servizi legata al mondo del turismo.

Sono queste le due figure professionali che punta a creare il Master of Economics Hospitality and Food and Beverage, promosso dalla Florida International University in collaborazione con l’Università di Palermo e il Collegio Arces, che si svolgerà da aprile a dicembre a Palermo, con lezioni interamente in lingua inglese. Le iscrizioni sono già aperte e si chiuderanno il 4 marzo, mentre il 13 marzo inizieranno i colloqui di ammissione.

In un momento in cui il turismo sembra essere l’unico settore in grado di trainare l’Isola fuori dalla crisi – basti pensare che secondo la Banca d’Italia lo scorso anno in Sicilia sono aumentati sia gli arrivi di turisti stranieri (+11 percento) che la loro capacità di spendere (+17 percento) – puntare tutto su una professione legata al turismo può rivelarsi la scelta più azzeccata per andare avanti nel mondo del lavoro.

«In Sicilia, quello del turismo e del Food and Beverage – dice Giovanni Ruggieri, coordinatore del master e docente di Economia del turismo all’Università di Palermo – è un settore dalle fortissime potenzialità, in cui però mancano figure manageriali altamente specializzate e con una visione internazionale del business. Il master mira a formare proprio questo tipo di figure, sempre più ricercate dalle aziende. Il respiro internazionale del master, la collaborazione con la Florida International University, gli stage in realtà imprenditoriali leader del settore e i corsi, internamente in lingua inglese, condotti da docenti e professionisti provenienti dagli Stati Uniti, dall’Inghilterra e dall’Olanda, puntano a creare giovani manager con competenze che in questo momento in Sicilia sono pochi ad avere. Fattore che li avvantaggerà nella ricerca di un lavoro».

Il lavoro è l’obiettivo numero uno del master. Sono 700, infatti, le ore dedicate all’On the job training, ovvero uno stage retribuito con un minimo di 400 euro al mese che gli allievi del master svolgeranno dal 1 giugno al 31 ottobre, presso le aziende partner del progetto. Ottime le prospettive lavorative: il 50 per cento dei ragazzi che l’anno scorso hanno partecipato alla prima edizione del master, sono stati assunti dalle aziende al termine del proprio stage.

Le iscrizioni sono aperte e si chiuderanno il 4 marzo. Ci si può prenotare per i colloqui motivazionali, che anticipano quelli di selezione del 13 marzo. Sono, inoltre, disponibili 9 borse di studio Inps a copertura totale del costo del master. Tutte le informazioni, la brochure e i contatti si possono trovare sul sito www.arces.it/HFB.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.