Arrestato in flagranza di reato Antonino Catanzaro, il “venditore di accendini” che da due anni si aggirava nella zona della cittadella universitaria derubando le sue vittime di tutto ciò che avevano addosso. A riconoscerlo è stata la polizia di Stato che lo ha fermato mentre tentava di scappare col bottino, dopo il furto ai danni di una ragazza di circa trent’anni.

Come si legge su Live Sicilia, il suo modus operandi era questo: si avvicinava alle vittime, cercava di vendere loro gli accendini e non appena queste ultime si rifiutavano, le trascinava con forza nel sottopassaggio della metropolitana, derubandole di tutto ciò che possedevano. L’impresa è riuscita anche grazie al monitoraggio continuo del commissariato Porta Nuova che da tempo teneva sott’occhio la zona.

Un contributo importante è stato dato anche dai video girati dalle telecamere del dipartimento di Microbiologia, che hanno immortalato le fasi dei due colpi. L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Foto Livesicilia

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.