Un accordo di collaborazione in materia di accertamenti fiscali ed attività culturali è stato rinnovato anche quest’anno tra l’Università di Palermo e Comando regionale della Guardia di Finanza.

L’intesa è stata siglata allo Steri mercoledì scorso dal rettore prof. Roberto Lagalla e il Comandante Regionale della Guardia di Finanza, Gen. D. Ignazio Gibilaro.

All’incontro erano presenti anche il Col. Gianni Cesari, Capo di stato maggiore del Comando Regionale ed il prof. Angelo Cuva, delegato del Rettore ai Rapporti con la Guardia di finanza.

In base all’accordo Unipa e Guardia di Finanza si impegnano a cooperare per stabilire le modalità tramite le quali avviare e gestire un utile flusso informativo sulle dichiarazioni ed attestazioni rese dagli studenti ai fini dell’ottenimento dei benefici e delle agevolazioni previste dalle vigenti leggi e dall’ordinamento interno dell’Università, che si inserisca in un efficace sistema dei controlli di merito.

L’Università ed il Comando convengono inoltre di promuovere iniziative congiunte finalizzate a promuovere azioni volte alla diffusione della cultura della legalità, in particolare sotto il profilo degli obblighi di contribuzione fiscale e previdenziale; promuovere campagne informative a favore dell’utenza e degli operatori universitari, con particolare riguardo ai fenomeni degli “affitti in nero” agli studenti universitari fuori sede, della lotta alla contraffazione e della tutela della proprietà intellettuale; individuare problematiche fiscali generali di particolare interesse che potranno costituire oggetto di analisi e di studio comune al fine di potere formulare proposte di valenza culturale.

Nell’ambito della cooperazione prevista dall’accorso, l’Università, d’intesa con il Comando, promuoverà anche iniziative a favore degli appartenenti al Corpo della Guardia di Finanza e dei loro familiari.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.