Il rettore dell’Università di Palermo, Roberto Lagalla, esprime dolore e sgomento alla notizia della morte del neo-laureato Aldo Naro, durante un pestaggio in una discoteca.

«Era stato uno studente modello dell’Ateneo – dice – aveva conseguito a ottobre la laurea in Medicina con il massimo dei voti, si stava già abilitando alla professione e si preparava ai prossimi esami per l’ingresso alla Scuola di specializzazione. Esprimo dolore al pensiero delle speranze spezzate di un giovane di valore, vicinanza alla famiglia e grande preoccupazione per quest’episodio che parla di un’assurda recrudescenza di violenza giovanile».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.