La violenza contro le donne e sui minori si sviluppa soprattutto nell’ambito dei rapporti familiari e coinvolge donne di ogni estrazione sociale e livello culturale, provocando danni fisici e gravi conseguenze sulla salute mentale, comportando alti costi socio-economici alle comunità.

L’acuirsi, nell’ultimo decennio, del fenomeno richiede la costruzione di un sistema di reti territoriali in grado non solo di offrire accoglienza, ma anche opportunità di ricostruzione di un progetto di vita. I dati mostrano una situazione preoccupante, in cui i contesti familiari sono quelli più a rischio. Si tratta di una violenza che le donne e i minori spesso continuano a subire nel silenzio.

Il contrasto e la prevenzione della violenza di genere è per l’Istituto di Gestalt Hcc Italy, una priorità su cui intervenire, attraverso modelli d’intervento clinico che riguardano i legami di coppia e genitoriali; di questo e tanto altro si parlerà al convegno Fenomenologia delle relazioni intime e della violenza, che si svolgerà a Palermo giorno 20 febbraio allo Steri dalle ore 14:00 alle ore 20:00.

Un evento gratuito aperto alla pubblica cittadinanza, oltre che a psicologi, psicoterapeuti, assistenti sociali, medici, pedagogisti, avvocati, operatori di comunità per bambini e adolescenti, tutti i professionisti che si occupano di relazioni intime.

Trecento le adesioni pervenute, 14 gli esperti che interverranno. Ad aprire ufficialmente il convegno sarà la direttrice della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia della Gestalt nonché organizzatrice, Margherita Spagn​uolo​​ ​Lobb, con a seguito i saluti inaugurali del presidente del Tribunale per i Minorenni di Palermo, dottoressa Concetta Sole, il vice questore aggiunto della Squadra Mobile M. R. Maida, il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Palermo, Francesco Greco e l’assessore alla Cittadinanza Sociale, Agnese Ciulla.

Ospite d’eccezione sarà il Professore emerito di psicologia clinica, direttore Asag, Università Cattolica del Sacro Cuore, Vittorio Cigoli che terrà un intervento su clinica dei legami familiari: il modello relazionale simbolico.

Non possiamo considerare la violenza di co​p​pia o verso i bambini come una cosa che non ci riguarda. Anche se non accade nella nostra cop​p​ia o nella nostra famiglia, capire come è possibile che una donna venga picchiata dal compagno che ama, o un bambino venga umiliato e abusato dai genitori,​ ​e avere strumenti per intervenire​​ ​è un contributo che dobbiamo alla società per renderla più civile e libera ​- sottolinea la Dott.ssa Margherita Spagnuolo Lobb, Direttrice dell’Istituto di Gestalt HCC Italy, ente organizzatore del Master Universitario a Palermo.​

Ai partecipanti verrà rilasciato un attestato di frequenza. L’evento è accreditato con 7 crediti Ecm, ​4 crediti ​per Assistenti Sociali​ ​e 5 crediti per Avvocati.​

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.