Il consorzio interuniversitario Almalaurea ha diffuso i dati di un’indagine che ha riguardato circa 90 mila diplomati del 2013, 2011 e 2009 intervistati a uno, tre e cinque anni dal conseguimento del diploma.

Ebbene, ad un anno dal diploma, 65 diplomati su cento proseguono la propria formazione e sono iscritti ad un corso di laurea (il 53% ha optato esclusivamente per lo studio, il 12% frequenta l’università lavorando); il 28% ha preferito inserirsi direttamente nel mercato del lavoro (per la precisione il 12% studia e lavora e il 16% lavora solamente).

I restanti 20 su cento, infine, si dividono tra chi è alla ricerca attiva di un impiego (16%) e chi invece, per motivi vari (tra cui formazione non universitaria, motivi personali o l’attesa di una chiamata per un lavoro già trovato), non cerca un lavoro (4%).

Inoltre, a tre anni dal diploma, aumenta la quota di occupati: (il 16% coniuga studio e lavoro, il 24% lavora solamente); è ancora impegnato con gli studi universitari il 63% (il 47% studia solamente).

A cinque anni la quota di occupati cresce in modo significativo: infatti è dedito al lavoro il 51% dei diplomati (il 35% è dedito esclusivamente al lavoro, il 16,5% coniuga studio e lavoro); è ancora impegnato con gli studi universitari il 49% dei ragazzi (il 33% studia solamente). Chi cerca lavoro è il 12%.

Per leggere tutti i dati dell’indagine cliccate qui.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.