L’Università di Palermo ha ottenuto e mantiene il riconoscimento “HR Excellence in Research” conferito dalla Commissione Europea nell’ambito del progetto “Human Resource strategy for Researchers” al quale l’Ateneo ha partecipato fin dall’anno 2010, unitamente ad altre istituzioni europee di ricerca e di alta formazione.

Il processo di valutazione documenta e misura l’impegno ed il successo delle Istituzioni accademiche nel raggiungimento di significativi ed individuati obiettivi a supporto della carriera dei ricercatori e dello sviluppo delle politiche di ricerca ed innovazione.

Il riconoscimento è conferito a quanti, con approccio “bottom-up”, abbiano promosso azioni e raggiunto obiettivi in linea con i principi della Raccomandazione della Commissione Europea sulla Carta Europea dei Ricercatori e codice di condotta per la loro assunzione.

Il progetto prevedeva cinque fasi, l’ultima delle quali è consistita nella valutazione on site da parte di Revisori esterni, nominati ed inviati dalla Commissione Europea.

La valutazione che si è svolta nel giugno del 2014, ha dato esito positivo ed ha portato alla redazione di un apposito report, sulla base delle interviste realizzate e della documentazione fornita dal gruppo coordinato dalla prof.ssa Riva Sanseverino, con l’assistenza degli uffici amministrativi dell’Ateneo.

«È evidente come l’importante riconoscimento premi gli sforzi collegialmente prodotti in questi anni di intenso lavoro – dichiara con soddisfazione il rettore Roberto Lagalla – e possa, altresì, costituire un significativo stimolo per il nuovo governo accademico, che di insedierà nel novembre di quest’anno. Da ultimo, ma non per ultimo, mi corre l’obbligo di esprimere un sentito ringraziamento al gruppo di lavoro che ha puntualmente seguito l’iniziativa, coordinato dalla prof.ssa Eleonora Riva Sanseverino».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.