Il fine settimana delle squadre agonistiche del Cus Palermo è stato intenso, ricco di spunti e con un bilancio generale positivo.

Ai successi del Futsal e Nuoto, infatti, va ad affiancarsi la grande prova di carattere del Cus di Pallanuoto e la sconfitta a Cefalù del Calcio.

Sussulti diversi, ma che hanno ugualmente regalato colpi di scena, sino allo scadere.

Calcio A 5, Serie C2 Girone A: Il Cus Palermo di Fausto Mangano vive un weekend importante. Uno snodo fondamentale della stagione del girone D della C2 del calcio a 5 siciliano, che ha visto la formazione di Via Altofonte vincere contro San Vito, portando a 4 i punti di vantaggio sulle dirette inseguitrici in classifica, in piena zona playoff. 3-1 il parziale all’intervallo, grazie alle reti di Picone, Lupo e Termini, nella ripresa il Cus viene fuori alla distanza, chiudendo sul definitivo 7-3, in virtù dei gol di, nell’ordine, Lupo, Picone (gran dribbling e pallone sotto il sette per lui), Cassata e Barberi. Da segnalare che il direttore di gara, pur avendo regolarmente convalidato tutti i gol dell’incontro, nel referto ha registrato il finale di 6-3. Un caso ancor più curioso se si considera che anche all’andata a San Vito, il collega del fischietto designato nell’ultimo weekend, aveva “risparmiato” sul totale, sottraendo un gol ai giallorossoneri, che quindi nelle classifiche ufficiali hanno due reti in meno rispetto a quelle effettivamente siglate. Cus Palermo sempre secondo a 48, alle spalle del Real Futsal già promosso in C1 con 58, seguito da Atletico Capaci e Lo Zodiaco Alcamo, entrambe terze a 44.

Nuoto, campionati regionali fino esordienti A: Dal weekend di Taormina dei prestigiosi Campionati Regionali siciliani di Nuoto, categoria Esordienti A, il Cus Palermo torna con un bilancio positivo, fatto di un’ulteriore crescita, emotiva e tecnica, dei propri atleti, da 5 medaglie e da un undicesimo posto assoluto regionale. L’edizione 2015 della manifestazione è stata vinta dalla Nadir Palermo, davanti alla Poseidon Catania ed alla Swim Power di Bagheria. Cus Palermo undicesimo con 217 punti. I piazzamenti individuali di rilievo sono stati ben 18 e 6 di staffetta. 5 le medaglie portate a casa, tutte a firma di Simona Pecoraro, che ha trionfato negli 800 stile per poi fare incetta di argenti: nei 100 e 200 farfalla e nei 200 e 400 misti. Un bilancio, quindi, che testimonia la costante crescita vissuta dal movimento di Via Altofonte.

Calcio, promozione girone B: Il Cus Palermo di Marco Aprile perde 3-1 a Cefalù al termine di una gara particolare, impostata in modo impeccabile dai padroni di casa, sull’attesa paziente ed il micidiale contropiede. Cefalù subito in vantaggio al 4′ su punizione, quindi raddoppio al 7′ della ripresa. Aprile sposta in avanti il baricentro, passando anche al 4-2-4, trovando la rete che riapre l’incontro al 31′ con l’ex attaccante del “Palermo dei Picciotti” di Ignazio Arcoleo, Giancarlo Ferrara. Forcing finale, ma all’ultimo dei sei di recupero i padroni di casa firmano il 3-1. Prestazione positiva, nonostante il punteggio, per il gruppo giallorossonero, che in virtù della sconfitta del Castelbuono resta secondo a 52, quindi terzo il Cefalù a 50 (con una gara in meno), quarto proprio il Castelbuono a 49. A quattro giornate dalla fine la corsa playoff si infiamma.

Pallanuoto, serie C: Prova dai due volti del Cus di Giampiero Occhione, che nel derby d’altissima classifica con la Waterpolo Palermo, pareggia 6-6. Analisi agrodolce, vista la partenza razzo dei cugini, che si portano subito sul 3-0. Quindi prima reazione di giornata dei cussini, che tornano sul 3-3, per poi cadere nuovamente sul -2, visto il 5-3 Waterpolo. Arriva la quarta rete Cus, ma questo è il momento in cui la gara sembra definitivamente compromessa, con i biancorossi che si portano sul 6-4 che chiude virtualmente il match. Nell’ultimo quarto, però, gli uomini di Occhione accendono nuovamente il proprio pomeriggio, firmando prima il 5-6, quindi ad 1.20″ dalla sirena il definitivo 6-6, che permette di guardare il bicchiere mezzo pieno. Di Calaiò (2), Immordino (2), Catania e Damiano le reti del Cus Palermo. La corsa in zona promozione prosegue, con le tre palermitane ed il Catania a battagliare ancora una volta.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.