La rinuncia ai privilegi, i decreti emanati dal presidente Alberto Firenze, la scadenza per la presentazione del modulo di identificazione personale.

Sono alcuni dei punti di cui si è parlato il 27 marzo durante la prima seduta del CdA dell’Ersu.

Ecco i punti in esame:

  • La rinuncia ai “privilegi” da parte dei Consiglieri degli studenti. «Per fare chiarezza – si legge – fino a qualche tempo fa i rappresentanti in seno al CdA avevano a disposizione una stanza e il tesserino mensa gratuito per entrambi i pasti. Benefici che al giorno d’oggi ritenuti, a mio avviso, irrispettosi nei confronti degli studenti che ne hanno diritto. I rappresentati degli studenti, come qualsiasi altro studente, dovrebbero accedere al bando di concorso e quindi beneficiare di tali servizi e non essere dei “privilegiati” facendo uso di immeritevoli e ingiuste scorciatoie. Il consiglio, fatta eccezione di uno studente, ha votato favorevolmente a tale rinuncia, un segnale importante che possa essere da esempio alla politica odierna».
  • La ratifica dei decreti emanati dal presidente Alberto Firenze prima dell’insediamento del CdA.
  • La proroga al 15 aprile della data di scadenza per la presentazione, all’ufficio Urp, del modulo di identificazione personale.
  • L’inizio della procedura per avviare per la ristrutturazione della residenza universitaria “Hotel Patria” in modo tale che dal prossimo anno accademico (2015/2016) si possa usufruire dei posti letto (100 posti letto).
  • La comunicazione a tutti gli studenti che sono passati dallo stato di idoneità a vincitore per l’a.a 2013/14 che riceveranno l’accredito alla riapertura delle casse regionali. Per quanto riguarda l’ampliamento 2014/2015 ancora non abbiamo contezza delle risorse che l’ente deve ricevere dalla Regione Sicilia e dal Miur, per tali motivi si è impossibilitati ad operare.
  • Si è poi parlato della costituzione della redazione del giornale online IoStudio, Corriere degli studenti universitari.

Davide Lo Greco ha poi avanzato due interrogazioni, entrambe approvate:

  1. Miglioramento della linea ADSL e Wireless internet che spesso, specialmente al pensionato S. Saverio, ha dato problemi.
  2. Servizio serale per la cena – visti i casi di microcriminalità a Ballarò, dove gli studenti residenti nei pensionati Schiavuzzo e Santissima Annunziata privi di mensa, possano, su prenotazione, ricevere la cena dalla mensa del Santi Romano. La proposta è stata accettata e subito si sono avviate le procedure per avere, per il momento, il servizio per la pizza.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.