Purtroppo materie come la storia, l’arte e la filosofia vengono considerate di poca utilità.

Oggi, infatti, le materie scientifiche sembrano le uniche degne di nota.

Io la penso diversamente ed è per questo che ho deciso, insieme a diversi colleghi di Unipa, di affiancare all’associazionismo un gruppo di studio.

In poche, parole vogliamo formare un primo gruppo di non più cinque  persone che siano appassionate del periodo storico di Federico II.

Ci interessa la storia e il pensiero di allora.

A che scopo? Cercare, attraverso questo studio, di elaborare idee innovative per la città.

Perché questo periodo storico? Perché è stata la fase storica nella quale Palermo era al centro di tutto.

Palermo era la capitale del regno. Avevamo primati in ogni campo; avevamo capito che dovevamo giocare un ruolo chiave nel dialogo con il mondo arabo; avevamo capito che non avevamo nulla da invidiare rispetto al vecchio continente di allora ed eravamo un esempio per le altre città in molti campi.

Stupivamo il mondo. È ambizioso come progetto, ma sicuramente entusiasmante.

In quella che sarà la futura sede – che è già pronta –  del gruppo di studio, spero nasca l’idea che Palermo, la nostra amata Palermo, possa tornare a testa alta come ci è stato insegnato dai nostri avi.

Per informazioni e adesioni scrivete a edoardo.torregrossa@hotmail.com.

Foto di Giuseppe Romano.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.