Lusinghiero riconoscimento al recente XXII Congresso Nazionale del CDUO svoltosi nei giorni 9-11 aprile 2015 a Milano per l’Ateneo palermitano.

Il poster dal titolo Timing of onset of osteonecrosis of the Jaw associated to bisphosphonates and antiresorptive – antiangiogenictherapy: preliminary data si è aggiudicato il primo premio nella sessione di Patologia Orale (Termine, Panzarella, Morreale, Lo Muzio, D’Alessandro, Campisi).

Il riconoscimento premia il lavoro svolto dall’equipe multidisciplinare guidata dai professori Natale D’Alessandro (resp. Farmacovigilanza-AOUP) e Giuseppina Campisi (resp. Medicina Orale-AOUP); la dr.ssa Termine ha presentato i dati ongoing del progetto AIFA “Farmaci anti – angiogenetici e rischio di osteonecrosi dei mascellari – progetto multicentrico su dati retrospettivi, ottimizzazione della farmacovigilanza e della prevenzione secondaria, studi genetici”.

Il progetto, mediante studi prospettici e retrospettivi su pazienti oncologici delle regioni Sicilia e Piemonte, è finalizzato alla valutazione dell’effettivo rischio di osteonecrosi dei mascellari (Osteo-Necrosis of the Jaws-ONJ) da farmaci dovuto ad agenti antiriassorbitivi, come i Bisfosfonati e il Denosumab impiegati da soli o in associazione ai farmaci anti-angiogenetici, come il Bevacizumab, il Sunitinib ed altri.

Scopo del progetto è quello di creare una ricca banca dati da cui trarre più esaustive informazioni sui fattori di rischio dell’ONJ. Va sottolineato come il numero di farmaci responsabili di tossicità ossea va crescendo e sarà importante verificare se, oltre ai corticosteroidi, ai chemioterapici antineoplastici e agli anti-angiogenetici, anche altri agenti abbiano una corresponsabilità nell’insorgenza della malattia. Presso il Policlinico da anni è attivo il Percorso assistenziale (presso UOS Medicina Orale) per la prevenzione e cura delle ONJ da bisfosfonati e altri farmaci.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.