Oggi, 13 maggio, a partire dalle 8:30, il complesso monumentale di S. Antonino ospiterà la videoconferenza della discussione della tesi di laurea delle otto studentesse del corso di laurea in italiano della Sichuan International Studies (SISU) di Chongqing (Repubblica Popolare Cinese) che hanno trascorso il primo semestre del corrente anno accademico a Palermo, nell’ambito del programma integrato di studio fra l’Università di Palermo e l’ateneo cinese.

Le studentesse hanno svolto a Palermo tutto quanto il percorso di ricerca che le ha portate a scrivere la tesi. Durante il loro soggiorno sono state guidate da docenti Unipa e affiancate da facilitatori linguistici messi a disposizione dalla Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo.

In occasione della seduta di laurea la commissione si riunirà in videoconferenza. A Chongqing ci sarà il dott. Vincenzo Pinello della Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo, che questo semestre si trova alla Sisu in qualità di visiting professor. A Palermo ci saranno invece i relatori docenti Unipa: Luisa Amenta, Ambra Carta, Paolo Di Betta, Matteo Di Figlia, Giovanni Frazzica, Gabriella D’Agostino, Mari D’Agostino, Giuseppe Paternostro.

«Adottiamo per il secondo anno consecutivo la formula della videoconferenza», spiega Mari D’Agostino, direttrice della Scuola di Lingua italiana per Stranieri e referente Unipa dell’accordo con l’ateneo cinese.

«La cerimonia ha per noi un valore simbolico molto forte, in quanto rappresenta la conferma della bontà del lavoro svolto e dell’impegno costante da noi profuso in questi anni per sostenere la partnership con SISU».

E, quasi a conferma delle parole della prof.ssa D’Agostino, la SISU ha deciso di assegnare cinque borse di studio da destinare agli studenti che, sin dal prossimo mese di luglio, verranno a studiare a Palermo per sei mesi.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.