Il 18 maggio la Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università di Palermo presenterà il libro Dai barconi all’università e il video Butterfly Trip.

Volume e clip sono i risultati del progetto di inclusione linguistica per i migranti adolescenti (minori stranieri non accompagnati) che, avviato da tre anni, ha coinvolto centinaia di giovani migranti insieme a studenti stranieri di tutto il mondo e a studenti dell’Università di Palermo.

Sarà presente all’incontro l’onorevole Sandra Zampa, Vicepresidente della Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza.

Il progetto prevede innanzi tutto l’inserimento gratuito dei giovani all’interno delle classi di lingua e cultura italiana della Scuola. Lì si incontrano, ogni giorno, docenti specializzati nell’insegnamento della lingua italiana agli stranieri e studenti provenienti da tutto il mondo giunti a Palermo per imparare l’italiano.

Oltre alle lezioni in aula, i giovani migranti provenienti da paesi dall’Africa occidentale (come Gambia, Senegal, Mali, Ghana e Nigeria) partecipano a gite, passeggiate artistiche, passeggiate street food e partite di calcio per socializzare con i coetanei italiani e per conoscere la cultura e la città che li ospita.

“Dai barconi all’Università – Percorsi di inclusione linguistica per minori stranieri non accompagnati” verrà presentato al pubblico a partire dalle ore 15:00 allo Steri (sede del Rettorato).

In esso sono contenute le testimonianze (testi e foto) di insegnanti e tirocinanti che hanno seguito questi giovani sin dal loro arrivo a Palermo. Non di secondaria importanza la parte del libro dedicata ai percorsi di alfabetizzazione: molti minori giungono in Italia senza saper leggere e scrivere nella propria lingua madre.

Per l’occasione verrà anche presentato il video “Butterfly Trip”.

Nella pellicola il regista iracheno Yousif Latif Jaralla narra le esperienze drammatiche vissute dai minori per giungere in Italia. Nella performance artistica sono gli stessi giovani a dare corpo alle loro storie.

Il momento di discussione e di presentazione dei risultati del progetto vedrà l’intervento di Sandra Zampa, Vicepresidente della commissione bicamerale per l’Infanzia e l’adolescenza e prima firmataria della proposta di legge per il riordino del sistema di accoglienza dei minori stranieri non accompagnati.

Insieme a lei prenderanno la parola Roberto Lagalla, rettore dell’ateneo di Palermo, Agnese Ciulla, Assessore alla Solidarietà sociale del Comune di Palermo, Mari D’Agostino, direttore della Scuola di Lingua italiana per Stranieri, Laura Purpura, Coordinatore dell’Unità Organizzativa Interventi per Immigrati, Rifugiati e Nomadi del Comune di Palermo e Umberto Di Maggio, Coordinatore regionale in Sicilia di Libera, associazioni nomi e numeri contro le mafie.

1 risposta

  1. Dana

    Salve, ho letto un articolo dell’Internazionale in cui si citava il libro “Dai barconi all’Università”. Non sono di Palermo e non ho partecipato alla presentazione, ma vorrei acquistarlo. Purtroppo, online non l’ho trovato. Sapreste darmi qualche dritta al riguardo? Grazie mille.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.