Doveva essere un weekend da ricordare e la prima giornata infiamma già i cuori giallorossoneri in quel di Rieti e Palermo. Sono in corso, infatti, i Campionati Italiani di Atletica Leggera categorie Juniores e Promesse ed il Cus Palermo ha piazzato due titoli italiani già durante la prima giornata.

Nei 3.000 siepi Promesse, infatti, è doppietta, record personale e trionfo Cus Palermo. Ala Zoghlami è il nuovo Campione Italiano 2015 grazie al suo nuovo Pb di 8:37.11. Tre secondi dietro, per lo splendido argento, Ussem Zoghlami, che ha chiuso in 8:40.97. Per i due gemelli classe 1994 di Via Altofonte si tratta di un risultato eccezionale, frutto del duro lavoro profuso in questi mesi, culminati nella preparazione in altura per questa gara al Sestriere della scorsa settimana.

Chiara Torrisi non smette di collezionare titoli e record personali. La velocista Cus Palermo, infatti, brucia la pista di Rieti e col suo 11.79 è la nuova Campionessa italiana dei 100 Juniores. Un risultato netto, frutto di una crescita costante, che l’ha vista sempre al in vetta e con continui record personali in tutte le ultime apparizioni di prestigio.

Giornata importante anche nei 400 Juniores femminili. Alice Mangione, infatti, si è qualificata alla Finale in programma domani, col secondo tempo assoluto. Il talento nisseno classe 1997, infatti, si presenterà alla start list con 55.17. Oggi solo Ayomide Folorunso ha fatto meglio, con 54.78. Sarà quindi una finale da vivere confidando in un possibile ruggito. Non sarà semplice, ma Alice ci ha abituato a prestazioni super proprio quando l’appello era di quelli che contano.

Antonino Trio sfiora il titolo di Campione Italiano e per soli 2 cm chiude al secondo posto. Una gara splendida la sua, non condita dalla gioia finale, ma che racconta di un atleta in crescita di condizione, che proprio a Rieti, domenica, vivrà nella finale del lungo l’appuntamento più stimolante. 7.31 al primo appello, Trio si è subito migliorato al secondo salto, centrando il 7.42. Lorenzo Dellavalle, però, dell’Atletica Piacanza, con 7.44 è riuscito a portare a casa il titolo.

Un epilogo che sicuramente darà la giusta carica a Trio in vista della finale del lungo e dei prossimi impegni. Le vittorie sono lì, dietro l’angolo, ora serve solo quella benzina sul fuoco che faccia esplodere la rabbia agonistica di questo talento che deve compiere il salto di qualità definitivo dal punto di vista mentale. Allora ci sarà da divertirsi.

Sempre nel salto in lungo, questa volta categoria Juniores, il Cus Palermo centra la finale grazie a Charles Arhinful. L’atleta giallorossonero classe 1996 col suo 6.54 ha dimostrato una crescita già palesata ai Cds. Sarà un nuovo appello lungo la strada già tracciata all’orizzonte.

Clicca sul seguente link per tutti i risultati.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.