Grande giornata per l’Atletica Leggera giallorossonera grazie a Simona La Mantia. La campionessa palermitana scuola Cus Palermo, infatti, nel contesto del Campionato Europeo di Atletica Leggera per Nazioni, in corso in Russia a Čeboksary, ha firmato un 14.22 nella finale del Salto Triplo femminile, che le è valso terzo posto, ma soprattutto Minimo per l’accesso ai Campionati Mondiali 2015, in programma dal 22 al 30 Agosto a Pechino in Cina e per i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016.

L’atleta delle Fiamme Gialle, dopo il 14.10 al primo salto, ha sfruttato pedana, vento e stato di forma per centrare il 14.22 al secondo tentativo. Quindi 14.05 al terzo e 13.65 al quarto. Simona ha così chiuso al terzo posto, regalando 10 punti alla classifica della spedizione azzurra, alle spalle della tedesa Gierisch e della russa Koneva, autrice di un super 14.98.

Il commento di Michele Basile ai microfoni di CusPalermo.it: «È stata una gara difficilissima a causa del vento a favore. Simona è stata bravissima a fare un ottimo salto già al primo tentativo. A differenza rispetto alle altre gare, infatti, qui ci sono solo tre salti a disposizione e dodici partecipanti. Le prime quattro, alla fine, hanno la chance di un quarto tentativo».

Quindi un’analisi, da parte del tecnico della campionessa palermitana, sull’andamento della gara: «Dato che è una competizione in cui si deve portare punteggio alla propria squadra, avere solo tre salti diventa complicato e riuscire a fare ottime misure già con il primo o secondo tentativo ti pone in una condizione di forte vantaggio psicologico sulle avversarie. Tu sei più serena, le altre avvertono pressione. Simona è riuscita nel capolavoro di centrare un salto valido in un contesto di vento, per lunghi tratti, oltre la norma».

Un salto, quello di Simona, che fa parte del processo di avvicinamento al grande appuntamento del prossimo anno: «Ha portato 10 punti alla Nazionale e si è confermata come una delle migliori atlete europee di quest’anno. Adesso prenderemo parte alle gare di Madrid dell’11 luglio, quindi ci saranno i Campionati Italiani Assoluti di fine luglio. Siamo in dubbio se andare o meno a quello di Parigi del 4, sempre di luglio. Questa stagione – conclude il tecnico di Simona La Mantia – serve per preparare, attraverso salti di medio-alto livello, un grande salto per le Olimpiadi di Rio. Continueremo a lavorare nel Centro Universitario Sportivo di Via Altofonte, per proseguire su questa strada. Mondiali ed Olimpiadi sono all’orizzonte».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.