«Anche quest’anno, l’Ateneo di Palermo ripropone il programma di UniverCittà, nata nel 2009 con l’intento di collegare, con fecondo nesso di reciprocità, la proposta culturale dell’Università di Palermo con le realtà e le proposte delle arti, delle professioni, dell’associazionismo e della vita pubblica della nostra città».

Con queste parole il rettore Roberto Lagalla presenta il programma UniverCittà Prize Onore al talento e al merito.

In cartellone talk, mostre, premiazioni, concerti e film da martedì 30 giugno al 24 luglio 2015 al complesso Steri, sede del rettorato universitario. «Un’edizione – spiega Lagalla – l’ultima del mio mandato rettorale, in cui abbiamo voluto che il faro dell’attenzione fosse focalizzato sui giovani e sul mondo dello studio e della ricerca, riconoscendo valore e merito all’impegno individuale e ai risultati conseguiti nel corso di brillanti percorsi di studio o di prestigiose carriere scientifiche».

Si inizia martedì 30 giugno, alle ore 19:30 nel Cortile Steri con L’Ateneo commemora i docenti espulsi a causa delle leggi razziali, una cerimonia cui si accompagnerà la collocazione di una targa allo Steri con i nomi dei docenti espulsi. Un appuntamento storico con cui l’Università, alla presenza di rappresentanti del mondo ebraico, ricuce lo strappo avvenuto nel 1938, quando cinque illustri professori perdono cattedra e stipendio in osservanza di due decreti legge che sanciscono l’espulsione da ogni scuola, dall’asilo fino all’università, di studenti e insegnanti ebrei italiani e l’espatrio di tutti gli ebrei stranieri.

Sono Emilio Segre, ordinario di Fisica sperimentale, futuro Premio Nobel; Maurizio Ascoli, clinico famoso per avere scoperto una cura contro la tubercolosi, cui è intitolato il Policlinico di Palermo; l’italianista Mario Fubini, straordinario di Letteratura, l’ordinario di Ingegneria elettronica Alberto Dina e il fisiologo Camillo Artom.

Tra gli altri appuntamenti, la Cerimonia di consegna del titolo ai “Benemeriti dell’Ateneo” e Professori Emeriti, in programma mercoledì 8 luglio, alle ore 19.3. E poi ancora la premiazione “7 tesi x 7 talk x progettare il futuro SI-LAB” – Laboratorio per lo Sviluppo Regionale e Locale “Alberto Tulumello” previsto per giovedì 9 luglio alle ore 18.30 e a seguire il conferimento degli “University Prizes”, cerimonia di consegna del titolo di Benemerito dell’Ateneo alla memoria, un riconoscimento a quanti, precocemente scomparsi, non hanno potuto coronare il proprio progetto di vita.

Da non perdere lunedì 13 luglio alle ore 18:30 la presentazione dello spot per la campagna iscrizioni dell’Università degli Studi di Palermo realizzato dagli studenti di Scienze della Comunicazione dell’Ateneo con la proiezione del video “Noi di UNIPA Viral Ciak”.

Per il teatro domenica 19 luglio alle 20.30 “I sette segni”, tratto da L’opera di Salvatore Lo Bue del Laboratorio di Poetica dell’Università di Palermo in collaborazione con il Conservatorio di musica “V. Bellini”. Lunedì 20 luglio avrà luogo la cerimonia di premiazione Laurea della Scuola di Medicina e Chirurgia a cura della Fondazione Chianello. Martedì 21 luglio alle Carceri dell’Inquisizione alle 21.30, “La notte delle streghe” in collaborazione con Gli Amici dei Musei Siciliani e venerdì 24 luglio alle 18.30, la cerimonia di proclamazione dei Dottori di Ricerca e la consegna delle pergamene dei Master di II livello finanziati dal Fondo sociale europeo.

Per alcune manifestazioni è previsto l’acquisto del biglietto intero a 10 euro, per studenti Unipa a 5 euro (fino ad esaurimento dei 30 posti disponibili). I biglietti saranno in vendita un’ora prima dello spettacolo presso il botteghino. Ingresso visite guidate Complesso monumentale dello Steri, piazza Marina, 61 a Palermo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.