L’Ersu Palermo ha organizzato – con il patrocinato dell’assessorato regionale al Turismo e in collaborazione con Sicily jump project, Agorà e Casa Giuffrè (che al termine realizzerà anche un book dell’evento) – un workshop, in programma oggi, martedì 7 luglio 2015, alle ore 14:30, presso l’Auditorium del Padiglione Italia – EXPO di Milano, con una tavola rotonda per dibattere su Una proposta europea per il programma Erasmus +.

Dopo il dibattito, alle ore 19:00 in piazzetta Sicilia, si svolgerà la finalissima di Taste of Sicily, cooking show dei due studenti universitari finalisti che hanno partecipato alle selezioni delle gare culinarie per gli studenti universitari e che sono usciti vincitori dalle selezioni di Messina, Catania, Enna, Caltanissetta e Palermo.

La serata si concluderà con musica live insieme agli studenti universitari che hanno preso parte alla selezione organizzata dall’Ersu nelle scorse settimane.

Il 9 luglio si prosegue con seminario di approfondimento a Palermo sui temi trattati a Milano.

La tavola rotonda del 7 luglio:

Obiettivo dell’iniziativa è di dare avvio alla collaborazione fra i diversi soggetti che operano in ambito universitario europeo per azioni comuni, iniziative internazionali, programmi e progetti. Il workshop di Milano verterà sulle seguenti aree tematiche: 1) sicurezza alimentare, alimentazione sostenibile e alimentazione personalizzata nell’ambito dei servizi di ristorazione rivolti agli studenti universitari; 2) apertura internazionale e potenziamento dei campus universitari, come elementi fondamentali per implementare il processo di internazionalizzazione del sistema accademico; 3) realizzazione di un network di campus universitari siciliani, nazionali ed europei con lo scopo di promuovere e facilitare la ricettività destinata a studenti universitari italiani e stranieri.

Durante i lavori verrà presentata l’APP per smartphone e iphone Taste of Sicily realizzata dalla società informatica ICS Palermo per l’Ersu.

Introduzione di: Alberto Firenze, presidente Ersu Palermo; Stefano Ferrarese, presidente ECStA (European Council for Student Affairs); Mariella Lo Bello e Linda Vancheri, assessori della Regione Siciliana preposte rispettivamente all’Istruzione e alle Attività produttive.

Relazioni di: Jean Paul Roumegas, directeur des Relations internationales, des relations institutionnelles et de la culture – CNOUS ( Centre National des Oeuvres Universitaires et Scolaires) – Francia; Jorg-Markus Zur Oven, head of Unit Campus Catering – German National Association for Student Affairs – Germania; Dominique Froment, directrice du CROUS ( Centre Régional des Oeuvres Universitaires et Scolaires) de Besançon – Francia; Carlo De Santis, presidente nazionale ANDISU (Associazione Nazionale degli organismi per il Diritto allo Studio Universitario); Ada Florena, docente ordinario di Scienze per la promozione della Salute – referente ERASMUS – Università degli Studi di Palermo; Ola Omar, universitaria specializzanda (Egitto) e Anna Bonacorda, specialista in marketing turistico (USA). Modererà i lavori Marco Moretti, Università di Pisa.

Il cooking show del 7 luglio:

Alle ore 19:00, presso piazzetta Sicilia all’Expo, avrà luogo la finale Cooking Show – Taste of Sicily bY ERSU Palermo. Si tratta di una versione universitaria del talent show culinario MasterChef, in chiave “dieta mediterranea”.

Il progetto prevede anche l’avvio di gemellaggi con altre università d’Italia e d’Europa e darà il via a un programma di turismo studentesco per la riscoperta di luoghi, suoni e sapori della dieta Mediterranea. Durante la gara verranno proiettati sui maxischermi immagini e filmati realizzati dall’ufficio stampa dell’Ersu relativi ai momenti più significativi di Taste of Sicily e sulle attività promosse dall’ente. La giuria del concorso culinario è composta dal maestro cioccolattiere Salvatore Cappello, dagli chef siciliani Patrizia Di Benedetto e Giuseppe Giuffrè, dall’enogastronomo food blogger Maurizio Artusi, e dal docente Michelangelo Terrazzino.

Il cooking show verrà anche presentato dal presidente Ersu Alberto Firenze, durante la manifestazione Cibo e Salute a Tavola con consapevolezza tra eccellenze siciliane che si terrà alle 10:30 all’Expo presso il padiglione WAA­CONAF, su un progetto di Casa Giuffrè.

Lo spettacolo finale del 7 luglio:

Al termine della giornata, nella piazzetta Sicilia, musica live con Maurizio Filardo e con la partecipazione degli studenti universitari che hanno aderito alla selezione indetta dall’Ersu.

Mattina dell’8 luglio al Cluster biomediterraneo:

Giorno 8 luglio, alle ore 10:30, presso il Cluster biomediterraneo i finalisti del cooking show parteciperanno a un’estemporanea culinaria – organizzata da Casa Giuffrè – insieme agli chef di alcuni paesi partner. Seguirà musica live a cura di Maurizio Filardo e diffusione materiali multimediali prodotti dall’Ersu.

Il seminario di approfondimento a Palermo il 9 luglio:

I temi affrontati a Milano saranno poi ulteriormente trattati in un seminario di approfondimento che si svolgerà giovedì 9 luglio, dalle ore 10:30 presso la Residenza Universitaria “Schiavuzzo”, in via Schiavuzzo, 18 a Palermo. A questo evento collabora “Cot Ristorazione”.

Il seminario di approfondimento avrà il duplice obiettivo di condividere e valorizzare l’esperienza fatta all’EXPO comunicando alla comunità studentesca siciliana i risultati ottenuti, nonché di approfondire ulteriormente gli argomenti trattati in occasione del Workshop dell’EXPO.

Oltre a tutti i relatori presenti a Milano (Alberto Firenze, Paul Roumegas, Jorg-Markus Zur Oven, Dominique Froment, Carlo De Santis, Francesco Piarulli, Marco Moretti) saranno presenti all’evento di Palermo: Cleo Li Calzi, assessore regionale al turismo; Ettore Barone, docente universitario– direttore del Dipartimento di Scienze agrarie e forestali- presidente Commissione diritto allo studio – Università degli studi di Palermo; Roberto Lagalla, rettore dell’Università degli Studi di Palermo; Anna Rosa De Angelis, responsabile dell’Università LUMSA di Palermo; Giuseppe Silvestri, presidente del Conservatorio di musica Bellini di Palermo; Leonardo Di Franco, presidente dell’Accademia di belle arti di Palermo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.