In Estonia i gemelli Ussem ed Ala Zoghlami scrivono l’ennesima pagina di una storia che lega indissolubilmente la maglia del Cus Palermo e quella della Nazionale italiana di Atletica Leggera.

Al termine di una finale dei 3000 siepi, degli Europei Under 23 in corso a Tallinn, che ha visto il bulgaro Mitko Tsenov controllare e quindi allungare nel finale senza affanni, i gemelli giallorossoneri hanno condotto una gara intelligente ed attenta, senza mai perdere il contatto col bulgaro ed il russo Viktor Bakharev (poi argento), sino agli ultimi 400.

Sempre fianco a fianco, Ala ed Ussem, letto il copione della gara, che li vedeva ormai lontani dal quinto e quindi con la consapevolezza che, comunque andasse, il bronzo si sarebbe colorato di giallorossonero, hanno dato tutto nel finale, con Ussem bravo a venir fuori dal penultimo ostacolo con quel qualcosa in più che gli ha permesso di chiudere al terzo posto, in 8:42.00, con Ala a soli 85 centesimi, 8:42.85.

Per il Cus Palermo si tratta dell’ennesimo lampo di gioia, per un cammino, quello di questi due splendidi talenti classe 1994, che prosegue, tra i lampi giallorossoneri e quelli azzurri, sempre più frequenti. Gioia ed orgoglio per lo sport siciliano e palermitano, culminato con le emozioni del podio.

Sul seguente link il quadro completo con tempi e risultati ufficiali della finale dei 3.000 siepi.

Nella gara del salto triplo, Antonino Trio ha chiuso al ventesimo posto, al termine del primo round di qualificazione. Nullo al primo salto, il giallorossonero ha fatto registrare 15.26 al secondo tentativo e 15.28 al terzo. Per lui la consapevolezza di dover crescere molto dal punto di vista mentale e della personalità. I due elementi chiave che al momento lo separano da quella definitiva esplosione che potrebbe portarlo a recitare un ruolo da vero protagonista.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.