Un pomeriggio in Cina dedicato all’Italia, ma soprattutto a Palermo e alla Scuola di Lingua italiana per Stranieri dell’Università.

La manifestazione è stata organizzata da Wang Shou collaboratore di Itastra e pensata per un pubblico di nazionalità cinese amante, studioso e appassionato dell’Italia che non si è lasciato sfuggire l’occasione, affollando la prestigiosa sede di rappresentanza culturale della Lamborghini in Cina, a Chongqing.

Ospiti della giornata il docente Itastra Vincenzo Pinello e tre degli undici studenti dell’Università di Palermo in residenza nella megalopoli per studiare lingua cinese presso l’Università Sisu, Deianira Mistretta, Federica Miallo, Marco Vuturo, da pochi giorni rientrati in Italia.

Protagonisti del pomeriggio, la cultura italiana in tutti i suoi aspetti: moda, cucina, canto ed economia. La formula, semplice, accattivante ma rigorosa e densa di contenuti, quella del talk show, con quiz, interviste, esibizioni. Poi il momento dedicato ad Itastra. Un pezzo di cronaca e di storia di Palermo e dell’Italia.

Un modo per poter dire ancora una volta: noi ci siamo per conoscere e far conoscere l’Italia e l’italiano in Italia e nel mondo, perché «noi accogliamo! Noi non respingiamo!», a tutte le latitudini.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.