Gli studenti del Collettivo universitario autonomo riconsegneranno le chiavi dell’ex Hotel Patria.

Gli universitari hanno, infatti, incontrato ieri in via Alloro, il presidente dell’Ersu, Alberto Firenze. La cerimonia di consegna è prevista per mercoledì 9 settembre.

L’edificio era occupato dal 2003. Ristrutturato per diventare un pensionato universitario, non era mai stato utilizzato per problemi strutturali e una serie di contenziosi legali, motivi per cui erano stati bloccati i lavori. Lo spazio è rimasto abbandonato per circa quattro anni prima dell’occupazione degli studenti.

«Quest’occupazione – dice Gianmarco Codraro del Cua – è stata una provocazione nei confronti delle istituzioni universitarie che avevano lasciato abbandonato lo spazio. Mercoledì prossimo riconsegneremo le chiavi al presidente dell’Ersu per consentire la ripresa dei lavori, dopo esserci accertati che gli appalti sono stati vinti e che i lavori partiranno da subito. Grazie al nostro intervento e alla nostra costante presenza e manutenzione dello spazio per due anni e mezzo, abbiamo permesso a molti studenti fuori sede di garantirsi un alloggio e abbiamo agito da grimaldello per far ripartire i lavori».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.