Il Comune di Palermo, in collaborazione con l’Università degli Studi, l’Amat e alcune associazioni attive nel territorio cittadino, ha aderito alla Settimana europea della Mobilità sostenibile, promossa dalla Commissione europea, e che si svolgerà dal 16 al 22 settembre 2015.

L’obiettivo della manifestazione è incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli spostamenti quotidiani.

Gli appuntamenti previsti mercoledì 16 settembre sono:

  • La città futura, il primo incontro con la cittadinanza e le associazioni, in cui l’Amministrazione farà il punto sui cantieri aperti e le ripercussioni, presenti e future, sulla mobilità cittadina. L’appuntamento è alle ore 18:00 presso la ex Real Fonderia alla Cala. Saranno presenti l’assessore alle Infrastrutture, Emilio Arcuri, Mario Li Castri, capo Area infrastrutture, Liliana Borsellino, project manager assistant dei lavori del passante ferroviario e dell’anello ferroviario, e Antony Passalacqua di Mobilita Palermo;
  • Il trafficO2 siamo noi!, che vedrà squadre di cittadini impegnate in una sfida organizzata da Palermo Ciclabile FIAB, in collaborazione con Push. Vincerà chi percorrerà il maggior numero di chilometri utilizzando mezzi di trasporto sostenibile sui percorsi urbani: bus, bicicletta, car sharing e car pooling. I chilometri percorsi saranno rilevati grazie all’app TrafficO2. Dal 16 settembre al 15 ottobre;
  • #ecoNVERTITI, social contest fotografico. Fatti un selfie con una persona che difficilmente ti aspetteresti di trovare su una bicicletta o altri mezzi di trasporto pubblici e sostenibili. Accompagna la foto con un commento, possibilmente ironico, che ne faccia intendere la storia, e ne motivi la scelta. Dal 16 al 22 settembre;
  • Ecoguida, che vedrà gli autisti dell’Amat impegnati in alcune giornate formative alle prese con la simulazione di guida “ecologica” presso il laboratorio della Scuola politecnica dell’Università degli Studi di Palermo. L’iniziativa si svolgerà nei giorni 16, 17, 18 e 21 settembre;
  • Laboratorio mobile per il monitoraggio dell’aria. Gli esperti della Scuola politecnica dell’Università di Palermo posizioneranno un laboratorio mobile per monitorare la qualità dell’aria in due punti del centro storico, piazza Bologni e piazza Peranni, dal 16 settembre al 16 ottobre.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.