A tre giorni dall’insediamento della nuova amministrazione, l’Università di Palermo copre la posizione di direttore generale.

Si tratta della dottoressa Mariangela Mazzaglia, 58 anni, dirigente del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per la formazione superiore – Direzione generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione superiore.

È stata scelta, all’unanimità con parere positivo, altrettanto unanime del Senato Accademico dal Consiglio di Amministrazione nella seduta di oggi pomeriggio, presieduta dal rettore Fabrizio Micari allo Steri. Alla selezione avevano partecipato 37 candidati.

«Sono estremamente soddisfatto – afferma il rettore Fabrizio Micari – anche per la rapidità alla quale siamo pervenuti a questa scelta e per l’unanimità con la quale la scelta è stata raggiunta. In questo modo, penso di avere rispettato il primo impegno che avevo assunto in campagna elettorale e cioè di portare al vertice della macchina amministrativa dell’Università una persona di altissima levatura, con solide e forti esperienze che ci consentirà di rafforzarci sul fronte della contabilità economico -patrimoniale, della conoscenza dei meccanismi di finanziamento, di reclutamento e della valutazione del sistema universitario e di averlo fatto in tempi estremamente brevi. Di fatto l’Ateneo nel giro di tre giorni dal mio insediamento ha il suo nuovo direttore generale e quindi non c’è stata nessuna forma di vuoto di potere al vertice della macchina amministrativa».

Il rettore che avrà come pro rettore vicario il prof. Fabio Mazzola, ordinario di Politica economica e già direttore del dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali e Statistiche, già designato in campagna elettorale, e che coordinerà il Rettore nei rapporti istituzionali con particolare riferimento alle politiche di finanziamento, ha provveduto anche a firmare i decreti di nomina degli altri pro rettori che lo coadiuveranno nella governance dell’Università di Palermo.

La prof. Laura Auteri, ordinario di Letteratura tedesca, presso il Dipartimento di Scienze umanistiche è stata nominata pro rettore alla Didattica, il prof. Girolamo Cirrincione, ordinario Chimica farmaceutica presso il Dipartimento di Scienze e tecnologie biologiche chimiche e farmaceutiche è stato nominato pro rettore alla Ricerca, la prof. Ada Florena, ordinario Anatomia patologica presso il Dipartimento di Scienze per la promozione della salute e materno infantile è stata nominata pro rettore alla Internazionalizzazione e Francesco Paolo La Mantia, ordinario Scienza e tecnologia dei materiali è stato nominato pro rettore alle Politiche di Sviluppo dell’Ateneo con particolare riferimento alla programmazione e alla pianificazione strategica.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.