Circa cinquanta studenti universitari si sono riuniti ieri mattina davanti agli uffici dell’Ersu per protestare «in risposta – scrivono – all’assenza di servizi e diritti, determinata dai nuovi parametri del calcolo Isee».

Quest’ultimo – a detta dei manifestanti – impedisce a moltissimi studenti l’accesso ai benefici Ersu e costringe gli studenti a pagare tasse più alte rispetto agli anni precedenti, nonostante il reddito sia rimasto invariato.

«Sono tantissimi gli universitari che – spiegano – nonostante risultino idonei alla borsa di studio e al posto letto, rischiano di non poterne beneficiare e si ritrovano di fronte all’impossibilità, non potendo pagare l’affitto e le tasse, di godere del diritto allo studio e alla formazione universitaria».

Gli studenti sono poi entrati all’interno della mensa dove hanno esposto uno striscione con scritto L’università ci offre…alloggi, servizi, trasporti, borse. Ma questi diritti dove sono? Studenti contro il nuovo Isee. Poi, hanno predisposto un banchetto informativo e si sono sparsi negli uffici antistanti agli uffici Ersu.

«Pretendiamo che gli organi competenti si interessino immediatamente alla questione per risolvere le problematiche riscontrate dagli studenti – dichiarano gli studenti -. Quest’anno solamente 680 studenti, a fronte di 1500 richiedenti e idonei, potranno usufruire di un posto letto all’interno dei pensionati universitari. Se siamo idonei vuol dire che abbiamo i requisiti economici necessari a ricevere le agevolazioni Ersu e non possiamo accettare di rimanerne esclusi. Non poter accedere ai servizi e ai benefici significa – concludono – essere privati di un nostro diritto fondamentale: il diritto allo studio».

5 Risposte

  1. Peeter

    Poi quegli stessi ragazzi hanno l’iPhone 6s o la borsa di marca. Pagate le taste invece di fare i parassiti, se avete diritto alla borsa di studio la riceverete lo stesso. Se non la ricevete significa che sicuramente c’è chi ha più diritto di voi. SIETE RIDICOLI. (uno studente unipa)

    Rispondi
  2. danix

    E poi ci sono Persone di fascia 0-6 che stanno meglio di quelli <18 … e vogliono anche la borsa di studio…..

    Rispondi
  3. Ann

    Non potete fare di tutta l’erba un fascio. Gli evasori ci sono e ci saranno sempre.
    Ma, se vi posso dire la mia, io ho mamma appena licenziata e papà precario che guadagna 980 euro e io e mia sorella frequentiamo l’università. Sapete perchè non rientriamo? perchè sul conto dei miei genitori è risultata la BUONA USCITA di mia mamma. Non scherziamo con le cose serie, chi deve prendere la borsa di studio la prenderà con altri imbrogli, ci va di mezzo la povera gente, come sempre.

    Rispondi
  4. Peeter

    ANN il fatto che tua mamma sia stata appena licenziata (mi spiace davvero) non influisce sul reddito di quest’anno, ma su quello del prossimo, quindi sicuramente il prox anno la prenderai perchè avrai un ISEE più basso. Quindi si vede che l’anno scorso non eri idonea.

    Rispondi
  5. Ann

    La buona uscita é stata accreditata l’anno scorso, in seguito a dispute legali tra l’ente e i dipendenti, poi é arrivata la sospensione dall’incarico, infine a luglio il licenziamento.
    Comunque, ti dirò, conosco persone con patrimoni cospicui che quest’anno sono risultati ugualmente idonei alla borsa di studio.
    Quindi, chi deve prendere la borsa di studio attraverso escamotage, la prende ugualmente.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.