Da lunedì 23 a sabato 28 novembre prende vita l’ottava edizione delle Giornate dell’Economia del Mezzogiorno, organizzate da Diste Consulting, Fondazione Curella, con il patrocinio del Comune. Tema di quest’anno quello delle migrazioni.

Il tema delle migrazioni, degli uomini e donne in fuga dalle guerre e dalle persecuzioni, ma anche le migliaia di persone che si muovono tra i continenti o dei giovani che lasciano le loro città, le loro nazioni in cerca di realtà più favorevoli nelle quali costruire il loro domani.

Dal 23 al 28 novembre, una settimana di incontri, conferenze, dibattiti con docenti universitari, ricercatori, economisti, sociologi, studiosi di migrazioni, di statistica e demografia, sindacati, con la Consulta delle Culture del Comune di Palermo: si parlerà di lavoro, di integrazione, di condizioni, di accoglienza, e qualità della vita dei migranti, di dialogo interculturale, ma anche di investimenti, finanza e credito per la crescita della Sicilia, delle nuove sfide per le Università del Sud; ed ancora di autonomie locali e nuovo sistema di contabilità, di ascesa e declino del Mezzogiorno. Ma anche di migrazione delle intelligenze, la cosiddetta fuga dei cervelli e di chi, facendo una scommessa, invece, ha deciso di tornare. Infine, sabato 28 la conclusione con il XXIX Osservatorio congiunturale “Nicolò Curella” che si svolgerà nella Galleria d’Arte Moderna.

Sono diversi i luoghi delle Giornate dell’Economia del Mezzogiorno: Palazzo delle Aquile, Villa Niscemi, diverse sedi dell’Università degli studi di Palermo, Palazzo Cefalà, Steri, Palazzo Alliata, Castello Utveggio, Galleria d’Arte Moderna.

Si comincerà lunedì pomeriggio, alle 15:30, a Palazzo delle Aquile con Nessuno sceglie dove nascere! Ognuno può scegliere dove vivere. Saluti di: Alessandro La Monica, presidente Diste Consulting, Ines Curella, direttore generale Banca Popolare Sant’Angelo, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo. Apre i lavori: Pietro Busetta, presidente Fondazione Curella e docente dell’Università degli Studi di Palermo. Alle 16:00 lectio magistralis di Antonio Golini, professore Emerito Università di Demografia dell’Università La Sapienza di Roma e Accademico dei Lincei. Interventi di: Davide Cammarrone, scrittore e giornalista, Adham Darawsha, presidente Consulta delle Culture, Fabio Mazzola, pro rettore vicario Università degli Studi di Palermo e presidente nazionale Aisre, Aldo Schiavello, direttore Dipartimento di Scienze Giuridiche e dello Sport – Università degli Studi di Palermo.

«Grande tema quello delle migrazioni, che sono nel nostro immaginario da sempre – spiega Pietro Busetta, presidente della Fondazione Curella – dalla migrazione degli Ebrei che abbandonano l’Egitto per arrivare alla terra promessa, a quelle più recenti che abbiamo visto nelle immagini del fiume di Siriani che cercano di passare da una nazione ad un’altra e ci ricordano proprio gli ebrei che camminano verso la terra promessa. Un tema che quest’anno non poteva non riguardarci – prosegue Busetta – sovrapponendosi ai temi economici e dello sviluppo sulle Giornate dell’Economia del Mezzogiorno dando ad esse una apertura internazionale».

«Nessuno decide se nascere italiano o afgano, nero giallo o bianco, ricco o povero – aggiunge Busetta – ma vogliamo perlomeno lasciare a ciascuno la libertà di scegliere dove vivere? La risposta sembrerebbe scontata. Lasciamo che ciascuno decida del proprio destino e scelga la realtà in cui vivere. Ed è la risposta che danno le persone semplici ed i puri di spirito. È la risposta che vorremmo poter dare tutte le persone che non vedono nelle differenze di nazionalità, di colore della pelle, o di censo, motivazioni valide per discriminare ed impedire delle scelte».

«Con grande sensibilità e dando prova di avere colto l’importanza del fenomeno migratorio connesso ai nuovi conflitti, a problemi ambientali o, più semplicemente, alla innata necessità dell’uomo di cercare condizioni di vita migliori, la Fondazione Curella e il professor Busetta, pongono al centro del dibattito economico sullo sviluppo e per lo sviluppo della Sicilia e del Meridione il tema dei flussi migratori e della mobilità come diritto inalienabile di ogni essere umano – dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando -. Mi auguro che da questi giorni di incontri e dibattiti di altissimo profilo scientifico vengano spunti di riflessione e di azione per chi è chiamato ad assumere decisioni e provvedimenti politici, legislativi e amministrativi conseguenti della importante scelta culturale che pone la Sicilia come crocevia dei flussi migratori intesi come opportunità di sviluppo di relazioni economiche ed arricchimento sociale e culturale», conclude Orlando.

«Molti si rendono conto della ricchezza che può portare e che ha portato negli anni la migrazione dei popoli – prosegue Busetta – come per l’Italia per esempio e come per tutti i Paesi che stanno invecchiando, già il pagamento delle pensioni non è sostenibile senza un afflusso cospicuo di giovani. Mentre ci si rende conto che una parte cospicua del Pil viene prodotta ormai dagli emigrati».

«Ma il problema è assai più complesso di come sembrerebbe a prima vista – continua Busetta – e se non si vuole arrivare ad una guerra di popoli, di religioni, di razze, di abitudini, di costumi è necessario che non si lasci alla libertà dell’individuo la scelta di dove vivere, ma venga gestita dai Governi. Non esistono risposte semplicistiche a problemi complessi – conclude Busetta – per questo dibattiti e approfondimenti tendenti a trovare una soluzione non possono che essere auspicabili, in maniera tale che si trovi una via di mezzo tra politiche dirigistiche e di blocco ed atteggiamenti buonisti che hanno in sé la nascita di conflitti sociali che potrebbero diventare difficilmente controllabili».

In un momento in cui la Sicilia sta uscendo dalla crisi, dopo sette anni di impoverimento, una riflessione sui percorsi possibili per un processo di sviluppo diventa indispensabile. Quindi grandi temi, grandi protagonisti, studiosi di ogni parte del mondo. Un appuntamento che ormai si ripete da quasi trent’anni.

Ecco il programma completo delle Giornate:

Lunedì 23 Novembre – ore 15:30 Aula Consiliare – Palazzo delle Aquile – Comune di Palermo

Nessuno sceglie dove nascere! Ognuno può scegliere dove vivere?

Saluti di: Alessandro La Monica, presidente Diste Consultino, Ines Curella, direttore generale Banca Popolare Sant’Angelo, Aldo Schiavello, direttore Dipartimento di Scienze Giuridiche e dello Sport – Università degli Studi di Palermo, Leoluca Orlando, sindaco Comune di Palermo. Apre i lavori: Pietro Busetta, presidente Fondazione Curella e docente dell’Università degli Studi di Palermo. Alle 16 lecio magistralis di Antonio Golini, professore Emerito Università di Roma 1. Interventi di: Davide Cammarrone, scrittore e giornalista, Adham Darawsha, presidente Consulta delle Culture, Antonio Cinque, direttore Banca d’Italia Palermo, Fabio Mazzola, pro-rettore vicario Università degli Studi di Palermo e presidente Nazionale Aisre.

Martedì 24 Novembre – ore 10:00 – Villa Niscemi – piazza Niscemi

Nuove frontiere di conoscenza su condizioni e qualità della vita dei migranti

Saluti di: Leoluca Orlando,  sindaco di Palermo. Ore 10.30 Apre i lavori: Pietro Busetta,

Presidente Fondazione Curella – Università degli Studi di Palermo. Interventi di: Linda Laura Sabbadini, direttore Dipartimento per le Statistiche sociali ed ambientali Istat su Le nuove opportunità di conoscenza. Lavoro e condizioni di vita dei migranti;

Saverio Gazzelloni, Direttore centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali Istat, su Integrazione sociale e qualità della vita di migranti; Roberto Foderà, Istat – Sede Territoriale della Sicilia, Tra accoglienza e integrazione. Elementi di riflessione sui residenti stranieri; Daria Mendola, Università degli Studi di Palermo su Sicilia, terra di integrazione?; Simona La Placa, Centro Astalli – Simm Società Italiana di Medicina delle Migrazioni, Oltre gli sbarchi…l’accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati.

Martedì 24 Novembre – ore 16:00 – Aula Falcone – Dipartimento Scienze Politiche e delle relazioni internazionali Dems Università degli Studi di Palermo (via Maqueda, 324)

Investimenti, Finanza e Credito per la crescita della Sicilia

Presiede: Alessandro Bellavista, Direttore Dipartimento Scienze Politiche e relazioni internazionali – Università di Palermo. Introduce: Pietro Busetta, presidente Fondazione Curella – Università degli Studi di Palermo. Relazioni: Piero Alessandrini, Università Politecnica delle Marche, Giovanni Chelo, Regional Manager Sicilia di Unicredit e Presidente della Commissione ABI-Sicilia, Rainer Stefano Masera, Università degli Studi Guglielmo Marconi di Roma, Salvatore Vitale, presidente Banca Popolare Sant’Angelo. Conclude: Gaetano Armao, Dipartimento di Scienze Politiche e relazioni internazionali – Università di Palermo.

Nell’occasione sarà presentato il volume G. Armao (a cura di), La riforme delle norme di attuazione dello Statuto siciliano in materia bancaria, Giappichelli, Torino, 2015.

Martedì 24 Novembre – ore 17:00 – Ex Scuderie di Palazzo Cefalà  Via Alloro

Migrazioni e Dialogo Interculturale

Interventi di: Alfonso Cinquemani, Istituto Centro Arrupe e Centro Astalli, Mari D’Agostino, direttore Itastra Scuola di italiano per stranieri, Roberta Teresa Di Rosa, Università degli Studi di Palermo, Adham Darawsha, presidente Consulta delle Culture. Coordina: Antonino La Spina, Università Luiss G. Carli, Roma.

Mercoledì 25 Novembre – ore 10:45  Steri – Piazza Marina 61

Università del Sud e contesto economico-sociale: Le nuove sfide

Apre i lavori: Pietro Busetta, presidente Fondazione Curella – Università degli Studi di Palermo. Interventi di: Pasquale Catanoso, Rettore Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria, Gaetano Manfredi, Rettore Università degli Studi di Napoli “Federico II” –  Presidente Crui, Fabrizio Micari, Rettore Università degli Studi di Palermo, Pietro Navarra, Rettore Università degli Studi di Messina, Giacomo Pignataro, Rettore Università degli Studi di Catania, Aurelia Sole, Rettore Università della Basilicata, Vincenzo Zara, Rettore Università degli Studi del Salento

Mercoledì 25 Novembre 2015 – ore 10:00 Università degli Studi di Palermo Ex Facoltà di Lettere e Filosofia – Edificio 12 Viale delle Scienze

Nuovi Territori: con chi?

Apre i lavori: Girolamo Cusimano, presidente Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale Università degli Studi di Palermo. Interventi di: Leoluca Orlando, sindaco di Palermo e presidente Anci Sicilia, Vittorio Amato, Università degli Studi “Federico II” di Napoli, Alessandro Ficile, Presidente So.Svi.Ma, Gioacchino Lavanco, Università degli Studi di Palermo, Giuseppe Morale, direttore Dipartimento delle Autonomie Locali Regione Siciliana.

Mercoledì 25 Novembre – ore 16:00 Palazzo Alliata di Villafranca – Piazza Bologni

L’accoglienza dei migranti: problemi e sfide per la comunità

Saluti: Pietro Busetta, presidente Fondazione Curella – Università degli Studi di Palermo. Interventi di: Mario Affronti, direttore generale Migrantes, Giuseppe Notarstefano, Università degli Studi di Palermo, Fabrizio Piratino, Università degli Studi di Palermo, Giusi Tumminelli, Sociologa e responsabile Osservatorio sulle Migrazioni

Giovedì 26 Novembre – ore 10:30  Aula Magna “V. Li Donni” Ex Facoltà di Economia, Viale delle Scienze

Sicilia 2020, tra progettualità e spopolamento

Introduce e coordina: Fabio Mazzola, Pro-rettore vicario Università degli Studi di Palermo e presidente Nazionale Aisre. Interventi di: Adam Asmundo, Università degli Studi di Palermo, Pietro Busetta, presidente Fondazione Curella, Giuseppe Ciaccio, Banca d’Italia, Olimpia Ferrara,  Assoc. Srm Napoli, Giuseppe Nobile, Ufficio Statistico Regione Siciliana, Antonio Purpura, Università degli Studi di Palermo.

Giovedì 26 Novembre – ore 16:30 Nh Hotel – Foro Umberto I, 22

Le autonomie locali ed il nuovo sistema di contabilità tra passato e futuro

Introduce: Pietro Busetta, presidente Fondazione Curella – Università degli Studi di Palermo

Saluti: Leoluca Orlando, presidente Anci Sicilia. Interventi di: Nicola Tonveronachi, presidente Commissione Fiscalità Enti pubblici, su La nuova contabilità pubblica in Italia, Riccardo Compagnino, consulente Cisl Sicilia Politiche Finanziarie e di bilancio, riordino delle società partecipate, su La nuova contabilità pubblica in Sicilia. Conclusioni: Mimmo Milazzo, segretario generale Usr Cisl Sicilia

Giovedì 26 Novembre – ore 16:00 – Dipartimento Scienze Politiche e delle relazioni internazionali Dems Università degli Studi di Palermo – via Maqueda, 324

Ascesa e declino del Mezzogiorno

Saluti: Pietro Busetta, Presidente Fondazione Curella – Università degli Studi di Palermo. Interventi di: Pier Francesco Asso, Università degli Studi di Palermo, Salvatore Costantino, Università degli Studi di Palermo, Emanuele Felice, Università degli Studi di Pescara, Salvatore Lupo, Università degli Studi di Palermo, Fabio Lo Verde, Università degli Studi di Palermo.

Venerdì 27 Novembre – ore 15:30 – Cerisdi – Castello Utveggio

La Migrazione delle intelligenze – I numeri, i costi. I testimoni, le proposte

Introduzione: Salvatore Parlagreco, presidente Cerisdi. Contributi: Giuseppe Lupo,  vice presidente Ars, Pietro Busetta, presidente Fondazione Curella – Università degli Studi di Palermo, Salvatore La Rosa, direttore Cerisdi, Mariella Lo Bello, vice presidente della Regione Siciliana e assessore alle Attività produttive, Bruno Marziano, assessore Pubblica istruzione Regione Siciliana. Interventi di: Riccardo Padovani, Direttore Svimez, Vincenza Capursi, Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali e Statistiche – Università degli Studi di Palermo, Roberto Foderà, Istat Sede di Palermo, Giuseppe Provengano, ricercatore Svimez, Sebastiano Torcivia, consigliere d’amministrazione Cerisdi e docente Università degli studi di Palermo.

Ore 17:45 Chi è andato, chi è tornato, chi è rimasto…

Le voci i volti, le esperienze

Interventi di: Nicolò D’Amico, presidente Istituto nazionale di Astrofisica, Rocco Favara, direttore Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia di Palermo

Ore 18:45 Rigenerare Il Territorio, testimonianze di imprese e aziende in Sicilia

Introduce e modera: Antonio Purpura, Università degli Studi di Palermo. Ne discutono: Umberto La Commare, Consorzio Arca, Patrizia Di Dio, Confcommercio, Alessio Planeta, Vini Planeta, Pasquale Esposito, Lavinia e Marco Giammona, IM*MEDIA, Florinda Sapeva, Favara farm Cultural Park, Giovanni Imburgia, Gruppo Giovani Confcommercio, Antonello Mineo, distretto produttivo Meccanostronica, Angelo Cascino, Imera Sviluppo. Conclusioni: Fabrizio Micari, Rettore Università degli Studi di Palermo.

Sabato 28 Novembre – ore 10:00 Galleria d’Arte Moderna Via Sant’Anna, 21 – Palermo

XXIX Osservatorio Congiunturale Nicolò Curella

Saluti: Salvatore Vitale, presidente Banca Popolare Sant’Angelo, Fabrizio Micari, Rettore Università degli Studi di Palermo, Antonello Cracolici, assessore dell’agricoltura dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea – Regione Siciliana, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo. Relazione introduttiva: Pietro Busetta, presidente Fondazione Curella – Università degli Studi di Palermo. Interventi: Andrea Boltho, Magdalen College di Oxford, Adriano Giannola, presidente Svimez, Roberto Ruozi, professore emerito Università Bocconi di Milano, Massimo De Andreis, direttore Srm. Coordina: Mariano Maugeri, Il Sole 24 Ore.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.