Partite le celebrazioni per il 210 anniversario della nascita dell’Università di Palermo.

Il primo evento sono state le Giornate di Studi Internazionali su Identità, totalitarismi e stampa che si è svolto nella Chiesa di Sant’Antonio Abate del complesso Chiaramonte-Steri.

«Non posso che essere orgoglioso di aprire le celebrazioni – afferma il rettore Fabrizio Micari – portando il saluto al primo dei 210 eventi che celebrano i 210 anni del nostro Ateneo. Gli importanti ospiti di queste giornate sottolineeranno quanto la stampa sia espressione pubblica delle politiche, ma anche delle inquietudini e delle problematiche di una società in un determinato momento storico».

Obiettivo dell’incontro è riflettere sulla comune esperienza dei regimi totalitari europei e sulla loro influenza nella costruzione di un’identità e di una memoria storica con cui la condizione contemporanea si confronta. Le Giornate di Studio saranno dedicate, in concreto, alla stampa in quanto espressione pubblica delle politiche, ma anche delle inquietudini e delle problematiche di una società in un determinato momento.

«Ritengo – ha concluso – che sia ruolo fondamentale dell’Università alimentare la memoria e la ricostruzione storica e presentare questi studi che si fanno ancora più necessari in un momento di crisi come quello attuale, in cui assistiamo al ritorno di movimenti nazionalisti ed integralisti che possono essere combattuti con un solo antidoto: la conoscenza».

Le Giornate di Studio Internazionali dal titolo Identità, totalitarismi e stampa. Ricodifica linguistico-culturale dei media di regime proseguiranno venerdì 15 gennaio, dalle ore 9:00 e si svolgeranno presso l’Instituto Cervantes, in via Argenteria nuova 33/35 a Palermo.

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.