Il Progetto Memola (Mediterranean Mountainous Landscapes: an historical approach to cultural heritage based on traditional agrosystems) è stato selezionato dal Comitato Scientifico Europeo sulle Scienze Umane tra i cinque progetti umanistici più innovativi.

L’Università di Palermo partecipa al Progetto Memola con un team di ricercatori, coordinato dal prof. Giuseppe Bazan che studia gli aspetti botanici, ecologici e pedologici di alcuni paesaggi culturali del Mediterraneo

Nel suo articolo Radical Innovation: Humanities Research Crossing Knowledge Boundaries and Fostering Deep Change, pubblicato nel Dicembre del 2015, il Comitato Scientifico Europeo ha messo in risalto il contributo delle Scienze Umane nel campo nella ricerca e nell’innovazione e apprezzato le nuove metodologie di studio sui paesaggi culturali messe in atto dal Progetto Memola.

«Gli aspetti considerati fortemente innovativi nel Progetto – spiega il prof. Giuseppe Bazan – sono la collaborazione interdisciplinare tra le Scienze Umane e le Scienze Naturali, includendo Agronomia, Archeologia, Storia, Botanica, Idrologia, Geologia, Etnografia e Pedologia; Il contributo specifico delle Scienze Umane; L’innovazione nello sviluppo e nell’organizzazione di metodologie di lavoro nelle aree dello sviluppo locale, dell’istruzione, dei percorsi culturali, dei documentari ed esposizioni».

Maggiori informazioni sul sito del Progetto Memola.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.