Oggi, giovedì 4 febbraio si svolgerà ad al Consorzio Arca (Viale delle Scienze, edificio 16), a partire dalle 14:30, un seminario dal titolo Finanza e tassazione agevolata di diritti di proprietà intellettuale: le novità del 2016.

L’avvocato Elio De Tullio, dello studio De Tullio & Partners – Intellectual Property Attorneys, dopo una breve introduzione sull’importanza di un’adeguata strategia di protezione e valorizzazione dei diritti di proprietà intellettuale, illustrerà ai partecipanti gli aspetti principali delle misure agevolative attualmente in essere, le condizioni per accedervi, le principali novità del 2016 e lo stato dell’arte. L’evento è organizzato in collaborazione con la Rete Een (Enterprise Europe Network), di cui ARCA è partner.

Il seminario è in linea con il tema della gestione della Proprietà Intellettuale (PI) e dei diritti ad essa connessi, intesi come elemento essenziale dell’innovazione e della competitività. Dal 2013 il Consorzio Arca, in qualità di ambasciatore dell’European Ipr Helpdesk, offre gratuitamente a start up, PMI e ricercatori un servizio di primo livello su come tutelare e commercializzare innovazioni, invenzioni e conoscenza. Ciò è reso possibile grazie alla collaborazione tra la rete Een e l’Helpdesk europeo sui diritti di proprietà intellettuale che ha reso disponibile il programma European IPR Helpdesk Ambassador.

All’interno di questa cornice, Arca sensibilizza le imprese perché possano inserirsi pienamente in un contesto europeo aiutandole a superare le barriere linguistiche che rendono ancora più difficile la gestione dei temi legati alla PI. Il 2016 si presenta come un anno promettente per coloro i quali hanno investito e intendono investire in attività di protezione e valorizzazione dei diritti di proprietà intellettuale: marchi, brevetti, disegni industriali, software, know-how.

Infatti, sono stati recentemente varati dal Ministero dello Sviluppo Economico, nell’adempimento dei suoi compiti di promozione e diffusione della cultura brevettuale e lotta alla contraffazione, una serie di bandi a sostegno di progetti basati sullo sfruttamento di diritti di proprietà intellettuale. Si tratta, in particolare, del bando Disegni+3, che concede risorse per la realizzazione di progetti finalizzati alla valorizzazione di disegni industriali richiesti o registrati, e del bando Marchi+2 che consentirà, a partire dal febbraio 2016, di ottenere il rimborso delle spese sostenute fin dal febbraio 2015 per il deposito, la prosecuzione e la registrazione di domande di registrazione di marchi comunitari e internazionali. Verrà, inoltre fatto un cenno al bando Brevetti+2, al momento sospeso per esaurimento dei fondi.

A ciò si aggiunga il regime opzionale di tassazione agevolata denominato Patent Box che consente, tra le altre misure, la parziale detassazione dei proventi/redditi derivanti dallo sfruttamento dei beni immateriali tutelati da diritti di proprietà intellettuale, per un ammontare progressivo nel corso dei prossimi cinque anni. Presupposto per l’accesso al Patent Box è lo svolgimento di una valutazione economica dei diritti di proprietà intellettuale, basata sull’analisi tecnico-legale degli stessi, che può essere uno strumento molto utile per le imprese al fine di comprendere il valore economico dei propri asset, anche in chiave di possibili operazioni di natura contrattuale o straordinaria.

L’evento è gratuito, ma per motivi logistici è obbligatoria la registrazione su Eventbrite.

A questo link è possibile scaricare il programma completo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.