Un gruppo di ricercatori della Sezione di Anatomia Umana del Dipartimento di Biomedicina Sperimentale e Neuroscienze Cliniche (Bionec) ha avuto accettato un lavoro sulla rivista Clinical and Translational Gastroenterology, appartenente al prestigioso gruppo Nature, nel quale viene presentato un nuovo modello animale per lo studio delle malattie epatiche indotte da assunzione cronica di etanolo.

Il modello ha permesso di dimostrare gli effetti protettivi di un probiotico in grado di ridurre il danno tissutale, la steatosi e i livelli dei marcatori di stress ossidativo e degli enzimi epatici Ast e Alt.

Il lavoro vede come primo e ultimo nome, rispettivamente, Rosario Barone e Antonella Marino Gammazza, entrambi assegnisti di ricerca da diversi anni in attività presso il Bionec.

Il direttore del Dipartimento, Giovanni Zummo, nel congratularsi con i due giovani e brillanti ricercatori, auspica che questo Ateneo riuscirà a trovare le risorse per non disperdere il grande patrimonio umano e professionale cresciuto in questi anni al suo interno.

Maggiori informazioni qui.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.