Il 20 gennaio scorso il Consiglio dei Ministri ha approvato il Regolamento di revisione delle classi di concorso, con cui le stesse vengono rese coerenti con gli indirizzi di studio della riforma delle superiori, avviata già nel 2010 e adeguata ai titoli universitari dell’attuale ordinamento.

Il regolamento riconosce il ruolo strategico dei professionisti della comunicazione nell’ambito del panorama nazionale e prevede l’adeguamento delle classi di concorso ai nuovi ordinamenti universitari favorendo, di fatto, la possibilità di insegnamento ad alcune categorie di laureati finora escluse.

Fra le 13 nuove classi di concorso approvate l’istituzione della nuova classe A-65 – Teoria e tecnica della comunicazione, che prevede la possibilità di partecipare per tutti i laureati nelle lauree specialistiche e magistrali inerenti la comunicazione (LM-92 Teorie della comunicazione, LM-59 Scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità).

Per maggiori informazioni cliccate qui.

2 Risposte

  1. Luciano

    Salve!
    Perché citate solo la LM 59 e LM 92?. Nella tabella allegata si citano anche la LM-19 e la 59

    Rispondi
  2. Vespasiano

    Con la classe di Laurea Magistrale LM 59 si può insegnare e quali materie? Grazie

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.