Un concorso che inviti a riflettere sulla accessibilità del nostro patrimonio culturale, chiedendo agli studenti di proporre nuove soluzioni per le persone affette da disabilità.

È la finalità del nuovo bando di idee per il Parco archeologico di Selinunte e Cave di Cusa, indetto da Aias di Castelvetrano in collaborazione con la scuola Politecnica dell’Università di Palermo, il Dipartimento di Architettura dell’Università di Palermo e il Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa.

Sono invitati a partecipare gli studenti iscritti all’università di Palermo, nei corsi di Laurea Magistrale in Architettura, Laurea Magistrale in Ingegneria Edile-Architettura, Laurea in Design.

A costoro è chiesto di trovare strumenti atti a migliorare la visitabilità e la fruizione del parco archeologico di Selinunte e Cave di Cusa.

Il tutto affrontando il tema in tre sezioni:

  • La produzione di una guida multimediale per restituire lo stato del parco in termini di accessibilità ancor prima di visitarlo o da utilizzare alternativamente alla visita stessa.
  • La riproduzione grafica di un percorso all’interno parco che assista e orienti la visita stessa.
  • La progettazione di interventi architettonici essenziali alla realizzazione di percorsi agevoli e servizi diffusi nel parco per elevarne la visitabilità.

Referente del progetto è il professor Giuseppe Pellitteri. Per ogni sezione sarà selezionato un vincitore, che si aggiudicherà un premio del valore di 600 euro.

Per partecipare c’è tempo fino alle 18:00 del 31 marzo. La partecipazione può essere individuale o in gruppi di massimo 3 student ed è gratuita. Non è possibile partecipare per più sezioni di elaborati.

Le proposte progettuali devono pervenire alla Sede Aiacs di Castelvetrano entro le 18:00 del 10 giugno.

Per maggiori informazioni e per iscriversi, visitare la pagina.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.