È partita sabato scorso presso il Polididattico di Palermo l’anteprima della prima edizione del Festival dell’Ingegno, orientata a coniugare il talento dei giovani alle esigenze di aziende private e pubbliche per declinare una modalità utile a favorire la sinergia ed il dialogo necessari per ripensare lo sviluppo locale.

Nel corso della giornata si sono svolti dibattiti, workshop, presentazioni e tavole rotonde all’interno di spazi espositivi nei quali confluiranno gli stand delle aziende partecipanti e i laboratori di ricerca.

Al centro del Festival un concorso di idee per sfidarsi alla ricerca di soluzioni innovative ai bisogni individuati dalle imprese. Il format si articolerà in due fasi successive: una ad ottobre 2016 con la presentazione del regolamento concorsuale e delle ulteriori adesioni e l’altra a marzo 2017 con la presentazione dei risultati e degli impatti ottenuti, la premiazione e il lancio della seconda edizione.

Erano presenti, tra gli altri, il sindaco Leoluca Orlando, l’assessora alle Attività produttive, Giovanna Marano e il Rettore dell’università Fabrizio Micari.

Per il sindaco Orlando, «la manifestazione è un modo per mostrare la Palermo migliore che cerca di mettere a reddito le proprie risorse immateriali», mentre l’assessora Marano ha sottolineato che «alle aziende, che hanno già aderito al Festival e quelle che aderiranno nei mesi a seguire non contribuiranno con sponsorizzazioni ma con un avviso e un premialità».

Presenti con propri spazi tutte le aziende partecipato del Comune che hanno illustrato in particolare le proprie attività legate all’utilizzo delle innovazioni tecnologiche in campo energetico, gestionale e della comunicazione. Ciascuna ha poi presentato bandi o inviti a presentare idee progettuali su diversi argomenti.

Amg ha annunciato un avviso per chiedere proposte di innovazione nell’ambito delle tecnologie dell’illuminazione pubblica, che tengano conto dell’integrazione con le fonti rinnovabili (in primo luogo l’energia di origine fotovoltaica) e che abbiano un risvolto energetico (risparmio di energia), economico e ambientale, contemperando gli aspetti gestionali lungo l’intera vita utile. Inoltre, chiederà proposte innovative che offrano maggiore efficienza nel settore degli impianti a servizio delle scuole comunali.

Amap ha annunciato un bando per il conferimento di una borsa di studio assegnata a un sistema avanzato di misura e di controllo dell’insieme di tutti gli apparati che fanno parte dell’impianto di consegna idrica.

Sispi prende parte all’evento con quattro concorsi di idee o call in cerca di soluzioni creative e innovative per alcune specifiche attività individuate all’interno dei numerosi progetti e servizi informatici, già in corso o di prossima realizzazione, per il Comune di Palermo.

I temi oggetto delle call proposte da Sispi sono:

  • La gestione informatizzata degli appuntamenti degli uffici comunali con utilizzo di nuove modalità e strumenti legati alla diffusione di social network e smartphone.
  • Collegare la comunicazione e i servizi del Comune di Palermo erogati attraverso il sito istituzionale (www.comune.palermo.it) e i suoi numerosi portali dedicati (Es: Portale dei Servizi online, ParteciPA, Portale della scuola etc.) con i social network e le APP utilizzate quotidianamente da cittadini e imprese attraverso gli smartphone.
  • Lo sviluppo di un nuovo e innovativo layout grafico dei Portali realizzati da Sispi per la gestione dei servizi comunali, per aumentarne l’accessibilità, la leggibilità, la facilità di navigazione e la ricerca delle informazioni.
  • L’ideazione di un logo e una strategia di comunicazione innovativa per gli interventi nell’ambito dell’Agenda Digitale del PON METRO di Palermo che Sispi sta sviluppando.

La RAP ha infine chiesto l’elaborazione di progetti circa la comunicazione “social” e la integrazione della stessa con i sistemi di rapporto con ed informazione agli utenti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.