L’Università degli Studi di Palermo apre i termini per concorrere al finanziamento di progetti per attività culturali e sociali finalizzate alla realizzazione di momenti di confronto e interscambio fra Associazioni Studentesche dell’Ateneo palermitano e Associazioni di Università italiane e/o straniere.

Il decreto è stato firmato dal direttore generale Mariangela Mazzaglia. La richiesta di utilizzazione del contributo può essere presentata esclusivamente da Associazioni studentesche iscritte all’Albo A dell’Ateneo, aggiornato con deliberazione della Commissione Cultura, Didattica e Servizi agli Studenti nella seduta del 1° aprile 2016 e pubblicato all’Albo di Ateneo in data 7 aprile 2016.

Le richieste presentate dalle associazioni devono soddisfare i seguenti criteri:

  • Il progetto deve avere una chiara valenza culturale;
  • Il progetto presentato dall’Associazione deve prevedere una reciprocità con l’ Associazione partner con cui si programma l’interscambio.

La richiesta di finanziamento, indirizzata al Magnifico Rettore, dovrà essere redatta e sottoscritta dal legale rappresentante dell’Associazione proponente, utilizzando l’apposito modulo, debitamente compilato in ogni parte, e dovrà essere consegnata entro e non oltre il 20 giugno 2016, pena l’esclusione, secondo una delle seguenti modalità:

  • consegnata a mano all’U.O.B. Archivio e Protocollo dell’Università degli Studi di Palermo Piazza Marina n. 61; tramite raccomandata A/R al seguente indirizzo (In tal caso farà fede il timbro postale riportante la data di invio): Università degli Studi di Palermo U.O.B. Archivio e Protocollo Settore Orientamento, Promozione e Placement U.O.B. Iniziative Culturali, Sociali e contro la Criminalità Organizzata Piazza Marina, 61 – 90133 Palermo.
  • per via telematica inviando, da un indirizzo PEC del legale rappresentante dell’Associazione, all’indirizzo pec@cert.unipa.it, una mail contenente la scansione della domanda di partecipazione sottoscritta dallo studente titolare della PEC e una copia in formato “pdf” di un documento di identità in corso di validità.

I contributi sono riservati esclusivamente per sostenere i costi degli studenti dell’Ateneo di Palermo e sono assegnati alle associazioni richiedenti con divieto di estensione ad associazioni o enti diversi, anche se collegati alle prime.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.