Firmata ieri mattina, presso il Rettorato dell’Università di Palermo, una convenzione tra Unipa e il Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche per la Sicilia-Calabria del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per l’attivazione di tirocini di formazione ed orientamento dedicati agli studenti.

Il Provveditorato ha dato disponibilità ad accogliere per ciascun anno accademico 30 Allievi dei Corsi di Laurea Magistrali e triennali riferiti alle aree dell’Ingegneria, 20 Allievi dei Corsi riferiti alle aree dell’Architettura e 3 Allievi dei Corsi di Scienze delle Comunicazione per i Media e le Istituzioni.

Sulla base dello specifico progetto formativo e di orientamento redatto per ciascun tirocinante a sigla congiunta tra un tutor universitario afferente il Corso di Studi dell’Allievo e un tutor individuato presso il Provveditorato stesso, verranno definiti gli obiettivi formativi le competenze da sviluppare, di base, professionalizzanti e trasversali, in relazione all’attività assegnata.

«Questa convenzione – ha dichiarato il rettore, professor Fabrizio Micari – è importante per i nostri studenti in prospettiva occupazionale. Il nostro impegno è infatti quello di riuscire a fermare la migrazione intellettuale perché nel momento in cui i nostri giovani conseguono la laurea possano trovare un lavoro qualificato e contribuire allo sviluppo e alla crescita del nostro territorio».

«Il messaggio che intendiamo lanciare – ha detto la senatrice Simona Vicari, sottosegretari di Stato del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – è che gli interlocutori di questo accordo siano sempre più sintonizzati e possano contribuire ad aiutare i nostri giovani nel rapporto con le aziende».

«Le università del Sud non hanno nulla da invidiare a quelle del Nord Italia – ha aggiunto Donato Carlea, Provveditorie interregionale Opere Pubbliche Sicilia-Calabria – perché la formazione che garantiscono è di livello qualitativo elevato. Per noi è un motivo d’orgoglio contribuire ad agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro e realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi».

«I tirocini curriculari – ha commentato la professoressa Clara Ceraolo, delegata del rettore ai Rapporti con le istituzioni relativamente al finanziamento dell’edilizia universitaria – costituiscono una fondamentale esperienza di formazione ‘on the job’ finalizzata all’acquisizione di CFU e obbligatoria per il conseguimento del titolo accademico, qualora previsto dal piano di studio».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.