È Palermo la sede scelta dal Dipartimento di Ingegneria dei Sistemi e Ingegneria Gestionale di Hong Kong e dalla Scuola di Ingegneria Industriale e Sistemi della Georgia per la quarta conferenza internazionale su Interfaccia tra Statistiche e Ingegneri, che si svolgerà fino a mercoledì 22 giugno grazie alla disponibilità e organizzazione del Dipartimento di Chimica e Ingegneria Gestionale, Produzione e Scienze dell’informazione dell’Università di Palermo.

La manifestazione, in programma al Polididattico di viale delle Scienze – Edificio 19, prevede una serie di lavori per pervenire a una piattaforma scientifica che possa servire a condividere e diffondere idee di ricerca e nuovi risultati in quell’area di confine tra la statistica e l’ingegneria, indispensabile per la progettazione e il funzionamento di sistemi complessi, per il miglioramento della qualità e dell’affidabilità, per l’innovazione e i processi decisionali ottimali.

La prima edizione si è tenuta nel 2009 a Beijing, la seconda nel 2012 a Taiwan, la terza a Hong Kong nel 2014.

I lavori si apriranno alle 9 di lunedì con i saluti del presidente della Scuola Politecnica, il prof. Maurizio Carta.

Le sessioni plenarie saranno tenute da Henry Wynn, professore emerito presso la London School of Business, e dal prof. Jan Jun Shi del Georgia Institute of Technology. Di particolare rilievo sarà la partecipazione al convegno di Xiao-Li Meng, preside della Graduate School of Arts and Sciences della Harvard University.

«È la prima volta che si organizza al di fuori della Cina. Si è scelta Palermo – spiega Stefano Barone, professore associato di Statistica alla Scuola Politecnica dell’Ateneo palermitano – per vivere al contempo anche l’aspetto storico della nostra città. Il lavoro scientifico è la base di partenza di questo evento, ma anche la location ha la sua attrattiva. Soprattutto per chi, come quanti saranno impegnati nei lavori di queste giornate, già conosce il valore e lo spessore culturale di una terra come la Sicilia».

In tutto 120 gli ospiti provenienti da Cina, Hong Kong e Stati Uniti – asiatici anche coloro che giungeranno dall’America – che, oltre alla possibilità di incontrarsi e confrontarsi sulle specifiche tematiche della conferenza internazionale, avranno l’opportunità di conoscere uno degli aspetti che viene tanto apprezzato da chi visita la nostra città.

I lavori della Conferenza proseguiranno per tutta la giornata di martedì, sempre in viale delle Scienze, mentre mercoledì pomeriggio faranno visita a un’azienda palermitana che produce interni per le industrie ferroviarie.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.