Progetto innovativo di smaltimento dei rifiuti sviluppato all’Università di Palermo dal gruppo di Impianti chimici formato dai professori Giuseppe Caputo, Alberto Brucato, Franco Grisafi, Francesca Scargiali, dottoressa Patricia Rubio.

Il progetto con l’Ateneo e un’azienda privata prevede di liquefare i rifiuti anziché incenerirli. Per ricavarne metano, energia e acqua da utilizzare nell’irrigazione. Mentre in Sicilia l’emergenza rifiuti scoppia in tutta la sua gravità, alla Regione si valuta un altro progetto per aggirare la realizzazione dei termovalorizzatori, una mossa esplicitamente richiesta dal governo nazionale.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.