Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini ha firmato il nuovo Piano triennale di sviluppo del sistema universitario 2016/2018.

Gli atenei potranno costruire con maggiore autonomia i percorsi di laurea, programmare la didattica in modo innovativo e flessibile e avvicinare di più l’offerta formativa alle esigenze degli studenti.

Sono previsti incentivi per una maggiore internazionalizzazione dei corsi, l’assunzione di giovani ricercatori e la chiamata diretta di vincitori di programmi ERC (European Research Council).

Dal 2017 il 20% delle risorse dei fondi premiali sarà attribuito sulla base di parametri indicati dalle stesse università all’interno di un paniere proposto dal Ministero.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.