La nuova bozza di rete ospedaliera presentata dall’assessore regionale alla Sanità Baldo Gucciardi classificherebbe il Policlinico di Palermo come struttura di primo livello. Ciò comporterebbe una riduzione dei posti letto (110 in meno) soprattutto in Terapia intensiva e Rianimazione.

Il rettore Fabrizio Micari ha manifestato preoccupazione poiché non c’è stata interlocuzione con l’Università e la riduzione potrebbe penalizzare i futuri medici in formazione e ha ricordato che si è investito soprattutto per ristrutturare il Dipartimento di emergenza e di accettazione che risulterebbe depotenziato. La proposta è un unico dipartimento di emergenza e urgenza con l’Ospedale Civico.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.