Beni comuni e cittadinanza attiva. Questi gli obiettivi al centro degli incontri della nuova Scuola di formazione politica “Alberto Tulumello”, promossa dall’associazione Un’altra Storia in collaborazione con il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Palermo. La scuola è intitolata al professore universitario Alberto Tulumello, analista rigoroso e animatore dei processi di sviluppo locale, già docente dell’Università di Palermo, scomparso nel 2012, che ha cercato di coniugare sempre analisi rigorosa della realtà e pratiche di sviluppo partecipativo dei territori e della comunità siciliana.

Gli incontri, nove in tutto, prenderanno il via venerdì 16 Settembre 2016 alle ore 17:00 con la presentazione della scuola e del programma 2016-2017 presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Palermo (via dell’Università 107), con una Lectio Magistralis aperta a tutti e tenuta dal costituzionalista, professore Luigi Ferrajoli, giurista, docente universitario e filosofo del diritto italiano, allievo di Norberto Bobbio, sul tema La Costituzione oggi tra punti fermi, limiti, potenzialità e grandi incompiute, alla presenza di Rita Borsellino.

Parteciperanno i rappresentanti della direzione della Scuola, Pina Ancona ed Emanuele Villa, e il direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, professore Aldo Schiavello. Agli studenti di Giurisprudenza in corso che vi prenderanno parte sarà assegnato 1 CFU.

La scuola formazione politica Tulumello nasce dall’esigenza di riprendere una riflessione politico-culturale con i cittadini e soprattutto i giovani a partire dalla Costituzione, dai suoi principi fondamentali riletti alla luce del contesto attuale: democrazia, uguaglianza, diritto al lavoro, solidarietà. Una formazione politica aperta alla cittadinanza, destinata al popolo del cambiamento che non si sente oggi rappresentato dalla classe politica attuale e che ritiene indispensabile promuovere un’azione politica dal basso, sviluppare nuove forme di partecipazione alla vita pubblica.

L’attività formativa sarà itinerante e si svolgerà in tre sedi didattiche (Palermo, Caltanissetta, Acireale) una volta al mese, da novembre 2016 a giugno 2017, nella giornata di sabato. Per favorire il coinvolgimento delle fasce giovanili (almeno il 50 per cento dei partecipanti di età compresa tra i 18 e i 40 anni) per gli under 30 è previsto uno sconto del 50 per cento sull’iscrizione.

1 risposta

  1. scavone vincenza

    occorre studiare il passato per affrontare il presente e programmare il futuro . grazie per la bellissima iniziativa.auguri enza scavone.

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.