L’Università degli Studi di Palermo ha avviato la procedura selettiva per concorrere al finanziamento di attività culturali e sociali promosse dagli studenti dell’Ateneo di Palermo nell’ambito delle proprie politiche per il diritto allo studio.

Le iniziative devono avere rilevanza e attinenza con gli interessi e con le esigenze reali degli studenti stessi e dell’Università e non avere fini di lucro, nonché incentivare la capacità progettuale, la cultura della valutazione e la partecipazione allo sviluppo dell’Ateneo.

La richiesta di utilizzazione del contributo può essere presentata esclusivamente dalle associazioni studentesche (o da raggruppamenti di associazioni) iscritte all’albo A dell’Università degli Studi di Palermo. Ogni associazione o raggruppamento di associazioni può chiedere il finanziamento di un solo progetto.

Per la realizzazione delle attività, da svolgersi improrogabilmente entro otto mesi dalla data della delibera di assegnazione dei finanziamenti è disponibile la somma di 252500 euro.

L’importo massimo richiesto per le singole iniziative non può essere superiore a 10000 euro, nel caso di richiesta presentata da raggruppamenti di associazioni, elevato a 15000 euro nel caso prevedano anche la riqualificazioni di spazi e/o locali e di 7000 euro nel caso di singole associazioni, elevato a 10000 euro nel caso prevedano anche la riqualificazioni di spazi e/o locali; il limite minimo fissato non può essere inferiore a 2500 euro.

Le opere di riqualificazione saranno curate dall’ufficio tecnico e saranno a carico dell’amministrazione.

La richiesta di finanziamento, indirizzata al magnifico rettore, dovrà essere redatta e sottoscritta dal legale rappresentante dell’Associazione proponente utilizzando esclusivamente l’apposito modulo, debitamente compilato in ogni sua parte, e dovrà essere presentata entro il 14 dicembre 2016.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.