Sono stati presentati i primi risultati aggrregati della seconda Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR) realizzata dall’Anvur che ha analizzato la produzione scientifica delle università italiane tra gli anni 2011 e 2014

I risultati saranno utilizzati per ripartire tra le università (statali e non statali) la parte premiale del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) per il 2016.

A quattro anni di distanza dal primo esercizio di valutazione le università italiane appaiono molto più vicine tra loro in termini di qualità della ricerca rispetto al
passato e l’Università degli Studi di Palermo ha guadagnato il 9%.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.