600 docenti universitari hanno sottoscritto un appello diretto al Parlamento per rilanciare lo studio della lingua italiana nelle scuole elementari e medie partendo da dettato ortografico, riassunto, comprensione del testo, conoscenza del lessico, analisi grammaticale e scrittura corsiva a mano.

I docenti nelle tesi e nella didattica riscontrano problemi legati a nozioni che si imparano anche in terza elementare e hanno riportato una serie di casi di strafalcioni e difficoltà a comprendere parole semplici.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.