La Corte d’Appello di Palermo ha ridotto la condanna per Paola Adriana Cardella, ex responsabile della segreteria della Facoltà di Economia e Commercio dell’Università degli Studi di Palermo, che avrebbe caricato esami mai sostenuti. La sentenza di primo grado è stata sostanzialmente ribaltata.

Cardella, ora in pensione, è stata assolta in abbreviato da 30 capi d’accusa su 33 perché il fatto non sussiste.

L’accusa chiedeva 15 anni (diminuiti a 10) per il presunto caricamento di 71 esami che non sarebbero stati mai sostenuti da dieci studen che si sarebbero laureati grazie alle false attestazioni.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.