Il rettore Fabrizio Micari è più vicino a una candidatura a presidente della Regione Siciliana dopo che nel vertice di ieri a Villa Niscemi presieduto dal sindaco Leoluca Orlando, che lo ha proposto, Movimento Democratico e Progressista (il movimento che fa riferimento all’ex premier Pier Luigi Bersani) e Sinistra Italiana hanno dato un tiepido via libera alla sua candidatura. La coalizione non verrebbe allargata ad Alternativa Popolare (nuovo soggetto politico del ministro Angelino Alfano).

Rimangono i dubbi sull’eleggibilità del rettore, dato che l’università riceverebbe finanziamenti dalla Regione.

Micari ha un profilo civico ma in passato ha mostrato vicinanza al Partito Democratico, sia all’ex premier Matteo Renzi, invitato all’inaugurazione dell’anno accademico e al sottosegretario Davide Faraone sia al senatore Beppe Lumia. In una occasione era presente a una manifestazione al cinema De Seta di Diventerà bellissima, il movimento di Nello Musumeci. Negli ultimi anni è stato organico al sindaco Orlando.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Ricevi un'e-mail se ci sono nuovi commenti o iscriviti.